Crisi della pera, la soluzione di Geoplant Vivai

Il ritorno ai portinnesti franchi rispetto ai cotogni: i risultati positivi confermati dalla Fondazione Navarra di Ferrara

Per la campagna 2019-2020 si stima un calo di circa un terzo della produzione nazionale di pere. I dati emergono dall’indagine svolta da CSO Italy
Per la campagna 2019-2020 si stima un calo di circa un terzo della produzione nazionale di pere

Il ritorno ai portinnesti franchi rispetto ai tradizionali cotogni per salvare il settore pericolo. La proposta arriva da Geoplant Vivai, società agricola di Savarna (Ra) che sta lavorando con la Fondazione Navarra di Ferrara in questa direzione.

Un settore messo in ginocchio da condizioni climatiche, parassiti. Al via il campo prova sulla varietà Abate

Il settore pericolo, quest’anno è stato messo in ginocchio dalle condizioni climatiche, parassiti.Fattori che hanno portato alla morte fino al 20% delle piante e una scarsità di frutti, spesso rovinati a terra, con picchi negativi anche del 50-70%.

La Fondazione Navarra di Ferrara, tra i più attivi e stimati centri di ricerca dell’Emilia-Romagna, ha comprovato in campo l’efficacia dei portinnesti franchi rispetto ai tradizionali cotogni. Quest’anno metterà a dimora un campo prova dove verrà messa a confronto la varietà Abate innestata su diversi portinnesti (franchi vs cotogni).

Il ritorno a una tecnica abbandonata dagli anni ’90 ma che Geoplant Vivai ha continuato a migliorare

Questa formula era stata progressivamente abbandonata a partire dagli anni ’90, ma non da Geoplant Vivai. L’azienda vivaistica ravennate ha continuato gli studi e le migliorie su questa tipologia di portinnesto, osservandone la valenza e incrementando i risultati. Tra questi, impianti produttivi con piante vigorose e frutti di bell’aspetto e regolare.

Ricerca ed evoluzione sono la risposta a una crescente difficoltà dei cotogni che mai come quest’anno, hanno dimostrato tutta la loro debolezza – afferma  Gianluca Pasi, tecnico di Geoplant Vivai –. Grazie agli investimenti effettuati e i riscontri ottenuti, Geoplant può oggi porsi come referente referenziato e autorevole nel contrasto alla debacle del mondo pericolo. L’esperienza maturata in questi anni e la collaborazione con realtà quale la Fondazione Navarra ci consentono di poter offrire una soluzione in grado di contribuire al rilancio di un settore determinante per l’economia del territorio”.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato iscriviti alla newsletter gratuita.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome