Interpoma 2018, il mercato, l’innovazione e la melicoltura sostenibile

Interpoma torna con cadenza biennale dal 15 al 17 novembre prossimi a Bolzano con tante novità e iniziative per il Fuori-salone

Interpoma, il salone internazionale per la coltivazione, conservazione e commercializzazione della mela torna con cadenza biennale  dal 15 al 17 novembre prossimi a Bolzano. All’edizione 2018, sono attesi oltre 20mila operatori professionali provenienti da tutto il mondo interessati a conoscere le ultime novità del settore.

Nell’edizione 2016 di Interpoma avevano esposto 460 aziende provenienti da 24 Paesi (America, Austria, Belgio, Croazia, Danimarca, Francia, Germania, Giappone, Inghilterra, Israele, Italia, Olanda, Polonia, Repubblica Ceca, Romania, Russia, Spagna, Svizzera, Ungheria, Irlanda, Corea, Slovenia, Portogallo, Serbia).

Il congresso biennale “La Mela nel Mondo”

Tendenze di mercato, innovazione varietale, melicoltura sostenibile, hi-tech nella frutticultura: su questi macro temi si baserà il congresso biennale “La Mela nel Mondo”, che anche per l’edizione 2018 scandirà le giornate di Interpoma, la fiera internazionale sulla coltivazione, conservazione e commercializzazione della mela in programma a Fiera Bolzano dal 15 al 17 novembre. Sotto il coordinamento dell’altoatesino Kurt Werth, la novità di quest’anno è che il programma si concentrerà nelle prime due giornate della fiera – giovedì e venerdì – e non prevederà la sessione del sabato.

Ogni giornata sarà suddivisa in due parti e complessivamente verranno ospitati una ventina di relatori provenienti da tutto il mondo che si confronteranno sugli argomenti più attuali del settore melicolo internazionale. Giovedì 15 novembre la prima sessione sarà dedicata a “La mela nel mondo: trend nell’Europa dell’Est e Asia”. In particolare, si parlerà della Polonia in relazione all’embargo russo, della produzione in Europa dell’Est, Balcani e Asia Centrale; si investigherà la posizione di Cina e India nello scenario melicolo internazionale e si analizzeranno le possibilità e le barriere commerciali per le esportazioni di mele verso l’Asia.

La seconda parte riguarderà invece “Tendenze internazionali nell’innovazione varietale, il genoma del melo e le foreste del melo selvatico nel Kazakistan”, con interventi specifici sui trend varietali, la genealogia e la sistematica del melo e, in conclusione, verrà proiettato un film sulle foreste di mele selvatiche del Kazakistan per capire come da vecchi geni si possa arrivare a nuove varietà di mele.

La seconda e ultima giornata, venerdì 16 novembre, si concentrerà nella prima parte su “La melicoltura sostenibile nella produzione Bio e nella produzione integrata”. Relatori provenienti da Italia, Austria, Svizzera e Germania affronteranno i temi della melicoltura biologica, della produzione integrata, della sostenibilità e della biodiversità, riportando anche casi di studio concreti.

La sessione conclusiva vedrà invece protagonista la tecnologia, con focus su “High-Tech nella frutticoltura di domani”: dai nuovi sistemi di allevamento del melo nell’emisfero Sud e negli Stati Uniti, si passerà a parlare dell’impiego della robotica e meccanizzazione in frutticultura, della digitalizzazione e delle tecniche sensoristiche e di precisione fino all’introduzione del trattore elettrico.

Interpoma Technology Award 2018

Su innovazione e tecnologia Interpoma sta investendo molto negli ultimi anni per dare un contributo di sviluppo al settore melicolo. In questo scenario si inserisce Interpoma Tecnology Award, una delle grandi novità della edizione 2018 di Interpoma.

Organizzato da Fiera Bolzano in collaborazione con la Facoltà di Scienze e Tecnologie della Libera Università di Bolzano e la Società di Ortoflorofrutticoltura Italiana (Soi), il premio ha l’obiettivo di far risaltare tecnologie e macchinari – esposti durante la manifestazione – che presentano i maggiori caratteri di innovatività e di impatto sulle tecniche di coltivazione e difesa della coltura del melo e sulla fase di post-raccolta della mela.

BZ loves apples

A Interpoma 2018 si rinnoverà il legame con l’intera città di Bolzano, con un fuori salone a base di mela. “BZ loves apples”, iniziativa inaugurata durante la scorsa edizione, prevederà anche quest’anno una serie di attività organizzate al di fuori della fiera per coinvolgere cittadini e turisti in giornate a tema dedicate alla mela, con degustazioni, showcooking, gite nei dintorni di Bolzano alla scoperta dei luoghi in cui nascono e crescono le mele altoatesine, e tanto altro.

A giugno 2018 la seconda edizione di Interpoma China

La seconda edizione di Interpoma China Congress & Exhibition si svolgerà dal 27 al 29 giugno 2018 presso il Weihai International Exhibition & Conference Center a Shandong. Con una produzione di 43,8 milioni di tonnellate nella stagione 2016/2017 e 2,32 milioni di ettari coltivati, la Cina è il primo Paese produttore mondiale di mele.

La penisola di Shandong è l’area più importante di produzione ma, nonostante questo, oltre il 90% dei meleti non ha sistemi di protezione contro gli uccelli, il gelo e la grandine, meno del 20% gode degli impianti di fertilizzazione e il livello di meccanizzazione si attesta sotto al 30%.

Il Gigante asiatico rappresenta una enorme opportunità per il settore melicolo europeo ed è per questo che Fiera Bolzano ha organizzato nel 2017 la prima edizione con 2mila visitatori e 70 aziende espositrici provenienti da Cina, Belgio, Cile, Francia, Germania, Islanda, Italia, Israele, Corea e Paesi Bassi.

 

 

 

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato iscriviti alla newsletter gratuita.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here