Andamento prezzi ortofrutta in Italia al 15 febbraio

In aumento le quotazioni delle arance: in calo per clementine, carciofi e radicchio

In chiusura la campagna commerciale delle Golden Delicious di pianura
In chiusura la campagna delle Golden Delicious di pianura

Leggero rialzo dei prezzi delle arance, soprattutto per il prodotto di calibro minore. In calo per le clementine, con le comuni nazionali ormai a fine commercializzazione. Scendono anche le quotazioni di carciofi e radicchio. Sempre stabili i prezzi delle mele per cui si registra la chiusura della campagna delle Golden Delicious di pianura. Lo stesso vale per kiwi e pere: terminata la campagna delle William.

Grazie all’accordo con Borsa Merci Telematica Italiana (Bmti) e Italmercati pubblichiamo la rilevazione dei prezzi dell’ortofrutta presso i mercati all’ingrosso al 15 febbraio 2021. Qui di seguito una sintesi delle principali tipologie di frutta e ortaggi in commercio, nel pdf scaricabile trovate il dettaglio dei grafici e i rilevamenti sulle principali piazze italiane: Milano, Bologna, Padova e Roma.

Scarica i prezzi dell’ortofrutta in Italia al 15 febbraio in PDF cliccando qui

Arance: prezzi in aumento

Il maggiore interesse da parte del consumatore per le arance siciliane ha impresso una leggera spinta verso l’alto sulle quotazioni, soprattutto per il prodotto di calibro minore. Spicca la varietà Washington Navel, con prezzi superiori rispetto l’anno precedente.

Carciofi: prezzi in leggero calo

Per i carciofi si registra un’elevata disponibilità di prodotto e una domanda su livelli medio bassi. Sono presenti diverse varietà, tra cui romanesco, Tema e violetto senza spine, quest’ultimo maggiormente richiesto.

Clementine: prezzi in calo

È ormai giunta al termine la compagna delle clementine comuni nazionali, con presenza di varietà tardive principalmente spagnole. In calo le quotazioni in calo, in primis per la varietà Orri israeliane. Da segnalare maggiori quantitativi di Hernandina con conseguente calo dei prezzi.

Finocchi: prezzi stabili

Non si registrano particolari variazioni di prezzo per i finocchi. Buona disponibilità ma la domanda resta su livelli bassi.

Kiwi: prezzi stabili

Prezzi stabili per i kiwi nazionali, con quantitativi che tendono a diminuire. Bassa la disponibilità del prodotto greco.

Mele: prezzi stabili

Situazione all’insegna della stabilità per le mele, tendenza che si è manifestata per il prodotto a marchio. E’ terminata la campagna delle mele Golden Delicious di pianura con prezzi superiori rispetto l’anno precedente. Buona la domanda per la mela Fuji.

Pere: prezzi stabili

Quotazioni nel complesso stabili anche per la varietà Decana Comizio. Leggere fluttuazioni si sono delineate per l’Abate Fetel nel mercato di Padova. È terminata la campagna delle pere William.

Pomodori: prezzi tendenzialmente stabili

Dopo i rialzi delle settimane precedenti, i prezzi dei pomodori si sono normalizzati. Buona la disponibilità di datterini e ciliegini provenienti principalmente dalla Sicilia. Nuovo ingresso in alcuni mercati per il pomodoro tondo sardo.

Radicchio: prezzi in calo

Calano le quotazioni per i radicchi in alcune piazze italiane. In particolare, lieve calo per il tondo rosso determinato dalla buona disponibilità di prodotto e da una domanda stabile. Buona la richiesta anche del prodotto tardivo, con quotazioni stabili.

Uva da tavola: prezzi stabili

È terminata la campagna dell’uva bianca Sugraone del Sud Africa mentre sono entrati i primi quantitativi della varietà Thompson, sempre sudafricana. Il mercato dimostra un maggiore interesse per la varietà rosata Red Globe del Perù.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato iscriviti alla newsletter gratuita.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome