Andamento prezzi ortofrutta in Italia al 29 luglio

Si osserva il calo nelle quotazioni di angurie, meloni e cetrioli, in controtendenza i pomodori

prezzi ortofrutta italia

Entriamo nel pieno dell’estate con aumento delle temperature che favoriscono produzione e domanda. In particolare si osserva un calo nelle quotazioni di angurie, meloni e cetrioli, in controtendenza i pomodori, che hanno una qualità elevata. Prezzi stabili anche con importazioni dall’estero per ciliegie, albicocche pesche e nettarine.

Grazie all’accordo con Borsa Merci Telematica Italiana (Bmti) e Italmercati pubblichiamo la rilevazione del prezzi dell’ortofrutta presso i mercati all’ingrosso al 29 luglio 2019.

Qui di seguito una sintesi delle principali tipologie di frutta e ortaggi in commercio, nel pdf scaricabile trovate il dettaglio dei grafici e i rilevamenti sulle principali piazze italiane: Milano, Bologna, Padova e Roma.

Scarica i prezzi dell’ortofrutta in Italia al 22 luglio  in PDF cliccando qui

Albicocche. Prezzi stabili

Le quotazioni si mantengono stabili per le albicocche. Nei mercati sono già presenti varietà tardive, in particolare le Faralia e partite di prodotto toscano di qualità elevata.

Angurie. Prezzi in calo

Quotazioni in calo per le angurie, al momento in grande produzione. Anche la domanda è costante. I prezzi rimangono comunque superiori rispetto allo scorso anno. La qualità del prodotto è generalmente elevata.

Cetrioli. Prezzi in calo

Il prezzo dei cetrioli si è normalizzato rispetto alla settimana scorsa, su livelli che comunque rimangono superiori alla media annuale.

Ciliegie. Prezzi tendenzialmente stabili

Come la settimana scorsa è presente solo prodotto di provenienza trentina, spagnola e turca, con quantità generalmente in calo. La domanda si attesta ancora su livelli medi. Il prodotto disponibile è principalmente di pezzatura grossa.

Meloni. Prezzi in calo

Continua il netto calo delle quotazioni del melone, coadiuvato dalle alte temperature che ne favoriscono la produzione. I prezzi vanno avvicinandosi a quelli dello scorso anno. La qualità è generalmente elevata ed il prodotto disponibile principalmente di provenienza nazionale.

Pesche e Nettarine. Prezzi tendenzialmente stabili

Pesche e nettarine proseguono la campagna con un andamento tendenzialmente stabile.  Nei mercati sono presenti anche partite di Percoche di provenienza nazionale, in particolare dall’Emilia Romagna. Il prodotto disponibile è perlopiù di grossi calibri, maggiormente richiesti dal consumatore.

Pomodori. Prezzi in aumento

Si conferma la tendenza all’aumento di tutte le varietà di pomodori, specialmente i Cuore di Bue, i Tondi lisci verdi e i pomodori a grappolo, caratterizzate anche da un aumento della domanda tipica del periodo. Qualità elevata per i pomodori da sugo, ora disponibili in quasi tutti i mercati.

Susine. Prezzi tendenzialmente stabili

Prezzi stabili per le susine, ora nel pieno della campagna produttiva. Nei mercati sono disponibili anche varietà come Regina Claudia e Precoce di Ersinger, di principale provenienza emiliano-romagnola.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato iscriviti alla newsletter gratuita.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome