Andamento prezzi ortofrutta in Italia al 1 ottobre 2018

In aumento prezzi susine, mentre per peperoni e lattuga iceberg influisce l'arrivo della produzione spagnola, in una settimana caratterizzata da una sostanziale stabilità dei prezzi

Nell’ultima settimana si osserva una certa stabilità o leggeri ribassi nell’andamento dei prezzi, con i meloni e fichi d’india ancora richiesti per il perdurare del caldo, mentre i peperoni e la lattuga iceberg risentono dell’arrivo delle produzioni spagnole, nelle melanzane la differenza di prezzo tra quelle coltivate in campo e in serra è piuttosto elevato. In aumento il prezzo delle susine.

Grazie all’accordo con Borsa Merci Telematica Italiana (Bmti) e Italmercati pubblichiamo la rilevazione del prezzi dell’ortofrutta presso i mercati all’ingrosso al 1 ottobre 2018.

Qui di seguito una sintesi delle principali tipologie di frutta e ortaggi in commercio, nel pdf scaricabile trovate il dettaglio dei grafici e i rilevamenti sulle principali piazze italiane: Milano, Bologna, Padova e Roma.

Scarica i prezzi dell’ortofrutta in Italia in PDF cliccando qui

Fichi d’India. Prezzi in leggero aumento

Al momento è fortemente presente la tipologia “Bastardone” con quotazioni leggermente elevate. La domanda di fichi d’India si mantiene stabile e la qualità è in miglioramento, complice le condizione climatiche favorevoli.

Lattughe. Prezzi in calo

La qualità delle lattughe è in miglioramento, complice l’inizio della stagione autunnale e il livello delle temperature non più estive, fattore questo che ha agito positivamente in termini di riduzione delle patologie di vario tipo. Si mantiene ancora elevato il prezzo dell’Iceberg, anche se l’avvio della produzione spagnola sta determinando un calo nelle quotazioni.

Melanzane. Prezzi tendenzialmente calo

Sta aumentando la produzione di melenzane a coltivazione diretta e la domanda si mantiene su livelli medi. Per quanto riguarda il prodotto in campo aperto la qualità è relativamente bassa e le produzioni sono ormai giunte al termine. Il differenziale di prezzo tra prodotto di serra e quello in campo aperto risulta elevato.

Meloni. Prezzi tendenzialmente stabili

Si osserva ancora un certo livello per la domanda di melone, complice il protrarsi di condizioni climatiche favorevoli. La produzione sta tuttavia calando e nel giro di pochi giorni dovrebbe giungere ad esaurimento.

Peperoni. Prezzi in calo

Sta aumentando la produzione spagnola e olandese di peperoni mentre è scarsa la presenza del prodotto italiano. Il peperone siciliano è in effetti ancora praticamente assente. Per quanto riguarda le quotazioni, il prodotto italiano è stazionario mentre è in calo quello spagnolo e olandese.

Pesche e Nettarine. Prezzi in leggero aumento

La nettarina ha mostrato un incremento più consistente rispetto quello osservato per la pesca, complice un sostanziale eccesso di domanda. La produzione venduta, esclusivamente di origine siciliana, è di buona qualità. Tuttavia, anche per questo prodotto il quantitativo è apparso in calo e dovrebbe esaurirsi in un paio di settimane.

Pomodori. Prezzi tendenzialmente stabili

Si rilevano poche variazioni per la maggior parte delle tipologie sia per quanto riguarda i pomodori piccoli che per i rossi a grappolo. E’ in aumento il prezzo dei verdi Cuore di Bue, per il quale si segnala una produzione ancora poco consistente nelle zone centro meridionale mentre il prodotto proveniente dai vecchi impianti ancora in funzione risulta essere di bassa qualità. In aumento anche il pomodoro da sugo, ormai giunto a fine produzione.

Susine. Prezzi in leggero aumento

In calo le quotazioni della settembrina (Anna Spath), i cui quantitativi risultano essere ancora abbastanza consistenti. In aumento invece il prezzo per altre produzioni tipiche del periodo quali, T.C. SUN e AUTUMN GIANT, quest’anno presenti in misura inferiore. Stabili le quotazioni della variante Angeleno e delle altre susine di tipo Black.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato iscriviti alla newsletter gratuita.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here