Novità tra le referenze Dimmidisì mentre La Linea Verde cresce in Spagna

Cresce più del mercato La Linea Verde in Spagna e in Italia si espande la linea dei primi piatti, dei contorni e degli aiuti in cucina con il brodo fresco

Un Fruit Attraction 2018 molto positivo, quello che ci ha raccontato Andrea Battagliola, direttore commerciale e seconda generazione ai vertici di La Linea Verde – Dimmidisì, una fiera in cui incontrare referenti spagnoli, ma anche italiani e internazionali, una doppietta tra Sial e la Fiera di Madrid a distanza di pochi giorni, che attesta quanto l’azienda di Manerbio sia diventata una multinazionale affermata su più mercati.

Del resto basta guardare gli stabilimenti produttivi -e alle produzioni- dislocati secondo la strategia dei “sei punti” su tre longitudini e due latitudini: quattro tra nord sud di Italia e Spagna, più Serbia e Macedonia, il che consente di produrre 12 mesi all’anno e raggiungere agevolmente tutti i mercati europei.

Ma riprova di quanto la Spagna sia importante, nell’ultimo anno il brand Diquesì è cresciuto più del mercato, è in atto un ampliamento dello stabilimento di Tudela, nella Navarra, con nuove linee produttive in particolare focalizzate sulla lavorazione di prodotto locale come insalata iceberg e spinacio.

I nuovi prodotti in gamma Dimmidisì

Ma alla fiera di Madrid si sono potuti toccare con mano e assaggiare i nuovi prodotti della gamma che sono nei punti di vendita anche in Italia. In questo autunno inverno infatti l’ampliamento di gamma dei prodotti Dimmidisì ha toccato diversi segmenti.

Tra i primi piatti, dopo il successo della pasta e fagioli, si aggiunge una nuova referenza, come ben otto tipi diversi di pasta, la pasta e ceci, della tradizione del Sud Italia, e affiancano invece tra i contorni al puré di patate la polenta, con e senza formaggio, il gorgonzola, una ricetta più tipica del Nord Italia.

Novità è anche il brodo fresco sia vegetale sia di carne proposto in ciotola e non più in bottiglia, che richiama il tipico packaging dei prodotti della società di Manerbio.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato iscriviti alla newsletter gratuita.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here