L’innovazione di prodotto nell’ortofrutta italiana

 

Nuove cultivar ortofrutticole per venire più efficacemente incontro alle richieste del mercato al centro del convegno organizzato e curato da Edagricole New Business Media (riviste Terra e Vita, Frutticoltura, Colture Protette, Fresh Point Magazine) che si svolgerà il 16 settembre prossimo al Macfrut, la rassegna internazionale dedicata all’ortofrutta. Riflettori puntati su alcuni dei principali protagonisti della filiera ortofrutticola nazionale, da Apo Conerpo a Orogel, dai produttori veneti a quelli della Basilicata, per un’analisi delle opportunità aperte dalle innovazione varietali per soddisfare le nuove esigenze e i trend emergenti del mercato e dei consumi. Un confronto tra opportunità non solo di tipo agronomico, ma anche e soprattutto di carattere commerciale; un focus non solo relativo alla frutta ma anche rivolto agli ortaggi.

Schermata 2016-09-02 alle 13.04.16

……………………………………………………………………………………………………

 

RELATORI:

GIUSEPPE PALLOTTI, responsabile per le innovazioni varietali di Apo Conerpo:

«Frutta: così le nuove cultivar permettono di aggredire più efficacemente il mercato – L’esperienza di Apo Conerpo».

CARMELO MENNONE, direttore dell’Azienda sperimentale dimostrativa “Pantanello”, di Metaponto (Mt):

«Frutta: le opportunità offerte dalle nuove varietà secondo l’esperienza dei produttori lucani».

SILVIERO SANSAVINI, Università di Bologna:

«Frutta: le nuove proposte varietali dell’Università di Bologna».

GIANCARLO FOSCHI, direttore generale Orogel:

«Ortaggi: così le nuove cultivar permettono di aggredire più efficacemente il mercato – L’esperienza di Orogel».

CESARE BELLÒ: consigliere delegato di Opo Veneto e direttore di Aop Veneto Ortofrutta:

«Ortaggi: le opportunità offerte dalle nuove varietà secondo l’esperienza produttiva e commerciale dei produttori veneti».

Moderatore: Giorgio Setti, capo redattore Edagricole.

Partecipazione gratuita fino ad esaurimento posti.

Clicca qui per iscriverti

 

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato iscriviti alla newsletter gratuita.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here