Maria Grazia Mammuccini nuovo presidente di FederBio

La nuova guida della Federazione sarà in carica per il triennio 2020-2022

Maria Grazia Mammuccini, neo presidente di FederBio, sottolinea il momento chiave del bio, anche alla luce della nuova Politica agricola comune
Maria Grazia Mammuccini, neo presidente di FederBio, sottolinea il momento chiave del bio, anche alla luce della nuova Pac

Maria Grazia Mammuccini è il nuovo presidente di FederBio. Succede a Paolo Carnemolla, che ha assunto il ruolo di segretario generale. La nuova guida della Federazione sarà in carica per il triennio 2020-2022.

Anagribios, l’Associazione di produttori biologici di Coldiretti, diventa socia di FederBio

L’assemblea dei soci, tenutasi a Bologna, ha confermato i vicepresidenti Matteo Bartolini, Andrea Bertoldi e Carlo Triarico.  Entrano nel consiglio direttivo della Federazione il presidente di Bioland Italia, Toni Riegel, e il presidente di Aiab Emilia Romagna, Antonio Lofiego. Accolta all’unanimità la domanda di Anagribios, l’Associazione di produttori biologici di Coldiretti, di diventare socia di FederBio.

Chi è Maria Grazia Mammuccini

Maria Grazia Mammuccini, toscana, è amministratore unico della Società Nuova Agricoltura che gestisce un’azienda vitivinicola e olivicola a conduzione biologica. Dal 2015 fa parte dell’Ufficio di Presidenza di FederBio. È portavoce della Coalizione Italiana StopGlifosato alla quale aderiscono 52 Associazioni ambientaliste, dell’agricoltura biologica e biodinamica e dei consumatori.

Nella sua carriera ha diretto per 15 anni l’Arsia (Agenzia regionale per lo sviluppo e l’innovazione nel settore agricolo-forestale). E per 5 anni è stata vicepresidente di Navdanya International, associazione onlus presieduta dalla scienziata ambientalista indiana Vandana Shiva. È stata inoltre componente del consiglio di amministrazione del Cra (Consiglio per la ricerca e la sperimentazione in agricoltura).

Al centro delle priorità, la nuova legge sul bio, sostegno alle filiere, biodistretti, Pac, Piano d’azione nazionale per l’uso dei prodotti fitosanitari 

I vertici dell'Associazione FederBio
I nuovi vertici di FederBio

Tra le priorità strategiche evidenziate dalla neopresidente, l’approvazione al Senato del progetto di legge sull’agricoltura biologica; il sostegno alle filiere; il riconoscimento alla diffusione dei biodistretti; il rafforzamento degli investimenti per la ricerca; il miglioramento del sistema dei controlli; lo sviluppo delle piattaforme informatiche per la tracciabilità. Al centro anche le scelte strategiche relative al nuovo ciclo di programmazione della Pac e la revisione del Piano d’azione nazionale per l’uso sostenibile dei prodotti fitosanitari.

“Siamo in una fase decisiva – ha dichiarato Maria Grazia Mammuccini, presidente di FederBio –. La priorità è dare più forza ai produttori agricoli per far crescere la produzione nazionale e costruire solide filiere di made in Italy bio. Dobbiamo lavorare per affermare il principio del ‘giusto prezzo’ per i prodotti agricoli e costruire la Casa comune del biologico e biodinamico italiano”.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato iscriviti alla newsletter gratuita.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome