I cittadini Ue chiedono l’etichetta per vegetariani e vegani

L’iniziativa dei cittadini europei, di introdurre l'obbligo di un'etichetta su tutti gli alimenti, è stata ufficialmente presentata alla Commissione europea

Sapere se un alimento è adatto per vegetariano o no oppure per i vegani. Per questo occorre l’obbligo di un’etichetta per gli alimenti non vegetariani, vegetariani e vegani. Lo ha chiesto un’iniziativa presentata dai cittadini europei alla Commissione europea che ha provveduto a registrarla lo scorso 12 novembre decretandone così l’ammissibilità giuridica ma senza ancora entrare nel merito della questione.

In tutta l’Unione europea – si legge nell’iniziativa – i vegetariani e i vegani fanno fatica a individuare gli alimenti adeguati. Per decidere se acquistare un prodotto alimentare, sono costretti a studiare la lista degli ingredienti, facendo particolare attenzione agli ingredienti ambigui che potrebbero essere di origine animale o vegetale.”

Da qui la richiesta all’esecutivo europeo di proporre un sistema obbligatorio sugli alimenti in grado di indicare con simboli grafici se si tratta di prodotti non-vegetariani, vegetariani o vegani.

La decisione della Commissione di registrare l’iniziativa sull’obbligo dell’etichetta riguarda solo l’ammissibilità giuridica della proposta. In questa fase la Commissione non analizza il merito.

 

Servono un milione di firme sull’etichetta per vegetariani e vegani

Dal 12 novembre scorso, è possibile raccogliere le firme a sostegno dell’iniziativa da parte degli organizzatori: serviranno un milione di adesione in almeno sette Stati membri nell’arco di un anno e in questo caso la Commissione Europea dovrà rispondere su questo tema entro tre mesi giustificando la sua decisione.

 

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato iscriviti alla newsletter gratuita.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here