Andamento prezzi ortofrutta in Italia al primo febbraio

In calo le quotazioni di arance, carciofi e pere: in aumento per kiwi e uva da tavola

Scendono i prezzi delle arance, in particolare il Tarocco
Scendono i prezzi delle arance

In aumento i prezzi per i kiwi italiani, soprattutto per la varietà Gold e l’uva da tavola, in particolare la cultivar rosata Red Globe, la più richiesta. In calo invece per le arance, a cominciare dal Tarocco, con ampia disponibilità di prodotto ma bassa domanda. Cali delle quotazioni anche per le pere e buona la richiesta soprattutto per la varietà Abate Fetel. Stabili le clementine, con il prodotto nazionale ormai al termine della campagna.

Grazie all’accordo con Borsa Merci Telematica Italiana (Bmti) e Italmercati pubblichiamo la rilevazione dei prezzi dell’ortofrutta presso i mercati all’ingrosso al primo febbraio 2021. Qui di seguito una sintesi delle principali tipologie di frutta e ortaggi in commercio, nel pdf scaricabile trovate il dettaglio dei grafici e i rilevamenti sulle principali piazze italiane: Milano, Bologna, Padova e Roma.

Scarica i prezzi dell’ortofrutta in Italia al primo febbraio in PDF cliccando qui

Arance: prezzi in calo

Prezzi delle arance Tarocco in calo, con grande disponibilità di prodotto a fronte di domanda posizionata sempre su livelli bassi. Si delinea tuttavia una stabilità per le arance bionde della varietà Navelina e Washington Navel.

Carciofi: prezzi in calo

Quotazioni in calo per i carciofi soprattutto per la varietà romanesco. La disponibilità di prodotto si attesta su buoni livelli.

Clementine: prezzi stabili

All’insegna della stabilità i prezzi per le clementine, con il prodotto nazionale ormai giunto al termine della campagna. Sono entrate nel mercato altre varietà tardive, come Orri israeliane, Hernandina sia siciliane che spagnole, queste ultime in minore quantità a causa delle gelate in Spagna. Da segnalare anche l’ingresso delle prime partite in alcuni mercati della varietà Nadorcott spagnole.

Finocchi: prezzi stabili

Non si registrano variazioni di prezzo per il mercato dei finocchi, caratterizzato da una domanda stabile su livelli medio bassi.

Kiwi: prezzi in leggero aumento

Aumento dei prezzi per i kiwi italiani, soprattutto per la varietà Gold a marchio Zespri, la cui campagna volge al termine.

Mele: prezzi tendenzialmente stabili

Nel complesso non si registrano particolari variazioni per il prezzo delle mele. Da segnalare un lieve calo delle quotazioni nel mercato di Roma per la varietà Golden Delicious affiancato da un contemporaneo aumento nel mercato di Padova.

Pere: prezzi leggermente in calo

Si registrano significativi cali delle quotazioni delle pere presso il mercato di Padova. Buona la disponibilità e la richiesta soprattutto per la varietà Abate Fetel. Si segnala anche una bassa disponibilità delle pere Conference, assente ancora in alcuni mercati nazionali.

Pomodori: prezzi tendenzialmente stabili

Prezzi stabili per la maggior parte delle varietà di pomodori, con alcune variazioni in aumento per i pomodori Piccadilly in alcune piazze del Nord Italia. In calo invece i prezzi dei pomodori datterini, complice una minor richiesta. Prezzi stabili per i pomodori ciliegini siciliani.

Radicchio: prezzi tendenzialmente stabili

Prezzi stabili per i radicchi, eccetto i leggeri rialzi per alcuni mercati dell’Italia settentrionale, in particolar modo la varietà lungo precoce.

Uva da tavola: prezzi in aumento

In aumento i prezzi della la varietà rosata Red Globe del Perù, maggiormente richiesta, nella piazza di Roma. La disponibilità di prodotto non ha ancora raggiunto livelli alti per l’uva bianca Sugraone, che non registra alcuna variazione delle quotazioni. Aumentano i quantitativi per l’uva da tavola estera.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato iscriviti alla newsletter gratuita.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome