Andamento prezzi ortofrutta in Italia al 26 ottobre

Le quotazioni di frutta e verdura rimangono sostanzialmente stabili: in calo per il radicchio e in ribasso per le castagne; in aumento per il pomodoro

Si sono stabilizzate le quotazioni delle zucche: presenti partite di qualità della zucca Violina
Si sono stabilizzate le quotazioni delle zucche

Prezzi superiori al 2019 per la mela Golden Delicious che si presenta con calibri molto grandi: segnali di ribasso invece per le castagne, con prezzi inferiori rispetto allo scorso anno per via della maggiore produzione. Le quotazioni di frutta e verdura rimangono sostanzialmente stabili: in calo per il radicchio, in aumento per il pomodoro.

Grazie all’accordo con Borsa Merci Telematica Italiana (Bmti) e Italmercati pubblichiamo la rilevazione dei prezzi dell’ortofrutta presso i mercati all’ingrosso al 26 ottobre 2020. Qui di seguito una sintesi delle principali tipologie di frutta e ortaggi in commercio, nel pdf scaricabile trovate il dettaglio dei grafici e i rilevamenti sulle principali piazze italiane: Milano, Bologna, Padova e Roma.

Scarica i prezzi dell’ortofrutta in Italia al 26 ottobre in PDF cliccando qui

Cachi: prezzi tendenzialmente stabili

Quotazioni stabili per i cachi, con prezzi però superiori rispetto al 2019. La produzione è al momento lievemente ridotta per via di problemi di parassiti e miceti agli impianti. Sempre più presente il caco mela Persimon di provenienza spagnola.

Castagne: prezzi leggermente in ribasso

Segnali di ribasso per le castagne, con prezzi inferiori rispetto al 2019 data la maggior produzione. Stabili invece le quotazioni dei marroni, più richiesti per via delle migliori caratteristiche organolettiche.

Mele: prezzi stabili

Stabili anche le quotazioni delle mele, con presenza di prodotto della Val di Non. Per quanto riguarda le Golden Delicious si osservano prezzi superiori al 2019, per via della raccolta di prodotto di miglior qualità e di calibri molto grandi.

Pere: prezzi stabili

Per le pere si denota invece una situazione di tendenziale stabilità, sostenuta da un buon livello della domanda. Durante la scorsa settimana è arrivata la Decana di produzione nazionale, prettamente emiliano-romagnola. In arrivo anche la Decana olandese.

Pomodori: prezzi in aumento

In aumento le quotazioni dei pomodori. I rialzi maggiori si osservano per il pomodoro a grappolo nazionale, per via di un momento di carenza di prodotto. In consistente rialzo anche le quotazioni del Cuor Di Bue, Ciliegini e Datterini, caratterizzati da un livello della domanda molto alto.

Radicchio: prezzi leggermente in calo

Si osservano cali per i radicchi, soprattutto per il Rosso Tondo, di cui si segnala l’arrivo di maggiori quantità nei mercati.

Uva da tavola: prezzi tendenzialmente stabili

Per l’uva si osservano quotazioni stabili. I volumi commercializzati, com’è evidente anche dai prezzi superiori rispetto al 2019, non sono elevati, ma il prodotto presente nei mercati è di qualità elevata. Buon livello della domanda per le varietà apirene.

Zucche: prezzi stabili

Si sono stabilizzate le quotazioni delle zucche, su quotazioni complessivamente in linea rispetto al 2019. Presenti partite di ottima qualità di zucca Violina.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato iscriviti alla newsletter gratuita.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome