Andamento prezzi ortofrutta in Italia al 13 dicembre

Salgono le quotazioni per i carciofi, cicoria, zucchine e uva da tavola; in ribasso per le arance, cachi, cavoli broccoli, radicchio

Si entra nel pieno della campagna delle arance
Prezzi in discesa per le arance

Forte rialzo dei prezzi per i carciofi: la maggior richiesta, tipica del periodo natalizio, si incrocia con una riduzione dei volumi, causa maltempo. Anche per le zucchine si assiste a un forte incremento. Sul fronte delle arance la predilezione del consumatore si sposta verso quelle rosse. Aumento delle quotazioni per l’uva da tavola, in particolar modo per la Bianca Italia. Domanda sottotono per cachi e mele. Per le clementine dovrebbe crescere con l’avvicinarsi delle festività.

Grazie all’accordo con Borsa Merci Telematica Italiana (Bmti) e Italmercati pubblichiamo la rilevazione dei prezzi dell’ortofrutta presso i mercati all’ingrosso al 13 dicembre 2021. Qui di seguito una sintesi delle principali tipologie di frutta e ortaggi in commercio. Nel pdf scaricabile trovate il dettaglio dei grafici e i rilevamenti sulle principali piazze italiane: Milano, Bologna, Padova e Roma.

Scarica i prezzi dell’ortofrutta in Italia al 13 dicembre in PDF cliccando qui

Arance: prezzo in calo

La crescita dei quantitativi delle arance tarocco ha portato a un calo delle quotazioni che restano però ancora su livelli alti rispetto lo scorso anno. La scelta degli acquirenti si è spostata verso le arance rosse a discapito delle arance bionde della cultivar Navelina che segnano cali più marcati.

Cachi: prezzi in calo

Ulteriore calo di prezzo per i cachi che soffrono di una domanda sottotono nonostante la minore quantità disponibile rispetto la passata campagna. Buona invece la richiesta della varietà Mela spagnola e anche del prodotto emiliano. Stabile invece la situazione per i cachi vaniglia.

Carciofi: prezzi in forte aumento

In forte aumento il prezzo dei carciofi complice il maltempo cha ha ridotto i quantitativi a fronte di una domanda in deciso aumento, tipica del periodo soprattutto con l’arrivo delle festività natalizie. Si osservano le prime partite di carciofi romanesco in alcuni mercati con prezzi alti data l’inizio della campagna.

Cavoli broccoli: prezzi in calo

Lieve contrazione delle quotazioni per i cavoli broccoli, con presenza di prodotto principalmente dalla Puglia ma anche delle regioni del centro Italia. In calo la domanda.

Cicoria: prezzi in aumento

Il maltempo ha causato problemi alla campagna delle cicorie che hanno registrato un aumento della richiesta in questo periodo, con prezzi in aumento e superiori rispetto l’anno precedente. Buona la domanda anche della varietà a puntarelle.

Clementine: prezzi stabili

Quotazioni perlopiù stabili con alti quantitativi disponibili. La domanda non ha però registrato grosse variazioni a causa delle temperature che fino ad ora sono state superiori alla media. Ciò spiega perché non si registrano differenze di prezzo tra le varie zone di coltura, come la Calabria che solitamente presenta delle quotazioni superiori alle altre regioni di origine. La domanda dovrebbe comunque crescere con l’arrivo del freddo e l’avvicinarsi delle festività.

Mele: prezzi tendenzialmente stabili

Si denota una domanda sottotono per le mele Annurca, che sono maggiormente disponibili, nonostante la buona qualità di questa campagna. Si rileva qualche calo di prezzo per le Golden Delicious del Trentino-Alto Adige, meno richieste in questa settimana.

Pere: prezzi tendenzialmente stabili

Non si registrano variazioni per le pere nazionali che continuano a viaggiare su trend elevati a causa della minor disponibilità di prodotto. Ciò è dovuto ai danni alle colture in primavera in occasione delle straordinarie gelate ai quali si sono aggiunti i danni causati da alternaria e cimice asiatica.

Radicchio: prezzi in leggero calo

Scendono ancora, seppur lievemente, i prezzi dei radicchi tardivi a fronte di quantitativi in aumento. Stabile la situazione per i radicchi precoci e tondi, con livelli inferiori delle quotazioni a causa di una domanda stagnante. In controtendenza il mercato di Roma che registra un leggero rialzo.

Uva da tavola: prezzi in aumento

Aumento delle quotazioni per l’uva da tavola Bianca Italia, in particolar modo per la qualità extra che risulta poco disponibile ma con prezzi superiori rispetto anche la campagna precedente. In aumento i quantitativi della varietà Aledo ma con domanda stabile e prezzi superiori alla media del periodo.

Zucchine: prezzi in forte aumento

Prosegue la corsa verso l’alto dei prezzi delle zucchine a causa del maltempo che sta determinando problemi nella fase di raccolta. La domanda resta su livelli alti, soprattutto per la varietà scura lunga.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato iscriviti alla newsletter gratuita.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome