Futura, flessibilità ed efficienza nelle macchine per l’ortofrutta

A Fruit Logistica 2018 Futura ha presentato Logika, una macchina calibratrice in due varianti

Logika è una macchina calibratrice che garantisce affidabilità, qualità e attenzione al dettaglio che da sempre contraddistingue il made in Italy, commercializzata a prezzi competitivi. E’ la novità presentata in due varianti a Fruit Logistica 2018, la grande kermesse berlinese sull’ortofrutta, da Futura, azienda con sede operativa a Cesena (sede legale e amministrativa a Milano), specializzata nella progettazione e vendita di impianti e macchine confezionatrici, per frutta e ortaggi, calibratrici, selezionatrici, pesatrici, sistemi di confezionamento e pallettizzazione. 

Logika è infatti disponibile con scarico laterale per esigenze produttive ridotte (fino a 5 tonnellate l’ora) e con scarico centrale per esigenze produttive più elevate (fino a 20 tonnellate l’ora). Semplicità, velocità di personalizzazione e di adattamento alle diverse esigenze, sono il punto di forza della macchina che, come sottolinea l’azienda, permette di creare sempre un prodotto tailor made. “Grazie alle diverse tipologie di sistemi di trasporto, possiamo lavorare sia i frutti più tondeggianti e tradizionali, come mele, pesche, albicocche e agrumi, sia quelli di forma irregolare, come avocado, mango, melograno, cipolle fino ad arrivare ai datteri”.

Logika, entrando nel dettaglio, può selezionare il prodotto attraverso parametri come peso, diametro e colore, i quali possono essere applicati singolarmente o combinati tra loro. Il software delle calibratrici Logika è caratterizzato da un approccio estremamente user-friendly, ma allo stesso tempo ricco di funzioni, come l’ App, Futura Smart Grading, che permette di monitorare tutte le macchine in remoto.

 

Il 90% del giro d’affari di Futura realizzato all’estero

La mission di Futura è diffondere il proprio know how nella realizzazione di impianti di calibrazione in tutti quei paesi in via di sviluppo, che cercano di fornire i propri prodotti alla Gdo. Non è un caso che il 90% del fatturato dell’azienda sia realizzato oltre-confine e di questo l’80% in Paesi paesi Extra-Ue.

 

 

 

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato iscriviti alla newsletter gratuita.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here