Macfrut 2018, Unitec amplia la gamma dei frutti da “classificare”

Si amplia a olive, radicchio e frutti tropicali la gamma dei frutti trattati da Unitec,che con Cherry Vision 3.0 spinge sull'internazionalizzazione

Cherry Vision 3.0

Le olive, il radicchio e i frutti tropicali. Si allarga la gamma dei frutti trattati da Unitec, gruppo internazionale di Lugo di Ravenna specializzato nelle tecnologie per la lavorazione e classificazione della qualità dell’ortofrutta. “Quest’anno – ha spiegato a Macfrut 2018 Angelo Benedetti, presidente di Unitec – abbiamo realizzato un impianto di classificazione della qualità delle olive. Abbiamo anche fornito un impianto a Opo Veneto per la valutazione del radicchio e stiamo iniziando con i frutti tropicali: oltre all’ananas stiamo lavorando sull’avocado”.

 

Cherry Vision 3.0 classifica la qualità delle ciliegie

Alla grande kermesse sull’ortofrutta il gruppo romagnolo ha lanciato Unical 200 con Cherry Vision 3.0, un sistema di visione, intelligente e automatico per classificare la qualità interna ed esterna delle ciliegie. Si tratta di un sistema di tecnologia intelligente che permette alle centrali ortofrutticole di accedere ai mercati esteri poiché in grado di garantire una qualità coerente nel tempo mai raggiunta prima.

Angelo Benedetti, presidente di Unitec

Il lancio di Cherry Vision 3.0 segue la recente apertura della nuova filiale Unitec Asia Pacific a Melbourne in Australia e per il gruppo di Lugo di Ravenna, che già opera in oltre 65 paesi (all’interno dei quali sviluppa il 95% del suo fatturato), significa spingere ancora di più sull’internazionalizzazione: “Classificare – ha spiegato Benedetti – vuol dire distinguere e selezionare i prodotti in base alla qualità per poi metterli in commercio nel modo più adeguato. È sempre più strategico, infatti, garantire una qualità standard ad ogni consegna”.

Siano centrali ortofrutticole di grandi dimensioni o imprese di piccole dimensioni, grandi o piccoli frutti, Unitec risponde con la massima flessibilità per migliorare il business delle aziende dell’ortofrutta.“Lavoriamo – ha ricordato ancora Benedetti – per creare tecnologie che diano risposte funzionali e innovative ai nostri clienti con benefici non solo nel loro risparmio ma soprattutto che li metta nelle condizioni di rispondere alle esigenze delle grande distribuzione in maniera più performante, efficace e coerente nel tempo”.

 

Unical 8.0 con Apples Sort 3 per le mele e Uni 9.0 Pear con Pears Sort 3 per le pere 

Anche Unisorting, società del gruppo specializzata nelle tecnologie per la classificazione della qualità di mele, pere, datteri, patate e cipolle, è scesa in campo a Rimini con alcune delle sue più recenti innovazioni. Tra queste, già presentata nel 2017, Unical 8.0 con il nuovo sistema di visione Apples Sort 3, dedicato alla classificazione della qualità delle mele.

Unical 8.0 Apples Sort 3 A

Il sistema di visione Apples Sort 3 si avvale di telecamere ad altissima risoluzione, classifica ogni mela con efficienza e precisione, garantendo un’accuratezza senza precedenti. La tecnologia evidenzia infatti difetti interni, difetti esterni, grado Brix, oltre ai classici calibro, colore e forma. Inoltre, può classificare le mele in base a combinazioni dei parametri stessi, permettendo di creare nuove classi di prodotto.

Uni Pear 9.0 Pears Sort 3

Altra macchina di Unisorting presente al Macfrut è Uni 9.0 Pear con sistema Pears Sort 3, una tecnologia per classificare la qualità esterna ed interna delle pere. Si distingue per flessibilità e semplicità di utilizzo: la taratura dei parametri di lavorazione e di classificazione della qualità è semplice e può essere gestita con facilità.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato iscriviti alla newsletter gratuita.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here