La nuova Esselunga di Famagosta a Milano, ecco il reparto ortofrutta

Ha aperto a Milano in prossimità della fermata della metropolitana in viale Famagosta, un nuovo superstore Esselunga, il terzo del 2018 per l’insegna, dopo Pistoia e Vimercate.

Siamo passati a visitare il nuovo reparto ortofrutta, che come di consueto apre il negozio strutturato nel  concetto di corridoio ampio in cui sfuso e confezionato sono fronteggianti e il biologico ha uno spazio definito in fondo ai banchi e al frigo.

Come per gli altri superstore dell’insegna sono oltre 500 referenze che si possono trovare nel reparto, vediamo assieme quali sono i concetti che lo caratterizzano.

1. L’esposizione dello sfuso

Cassette in cartone contenute in scaffali in legno e metallo aprono sulla sinistra l’ingresso al punto di vendita. I frutti sono esposti suddividendo le diverse varietà, con attenta disposizione cromatica, prezzo nella parte superiore con ulteriore cartello per la gamma mdd “Naturama” o per evidenziare la frutta di stagione.

2. L’ampio banco frigo

Il lungo banco frigo, disposto su quattro livelli, ha una disposizione lineare che accompagna, sulla destra, il passaggio del cliente che si reca negli altri reparti del pdv. Ampio spazio dedicato ad insalate e prodotti in quarta gamma e piatti pronti vegetali per poi dare spazio alla prima gamma confezionata.

3. L’importanza dei colori

Ortaggi di prima gamma, confezionati, creano una macchia colore ben definita nel banco frigo, sfruttando in questo caso anche la pigmentazione delle referenze di cavolfiore che si ritrovano anche nelle confezioni già tagliate.

4. La quarta gamma

Lo spazio più ampio nel banco frigo è dedicato alle insalate pronte al consumo in quarta gamma, almeno 10 le referenze di insalate mdd Esselunga Naturama, disposte in vari formati di peso. Procedendo in avanti si trova

5. La quinta gamma

Si amplia nel banco frigo lo spazio dedicato alle zuppe, mmd Esselunga, prodotte da Zerbinati. Quinta gamma che si trova posizionata prima della quarta gamma nel banco frigo e che è arricchita anche da prodotti come puré pronti o salse che vanno incontro anche nuovi gusti di consumo etnici

 

6. Il lusso nell’ortofrutta

Fanno la comparsa nel reparto i preziosi tartufi, contenuti in una teca di vetro sotto chiave e bisogna rivolgersi agli addetti al reparto per effettuare le prenotazioni.

 

 

 

 

 

 

 

 

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato iscriviti alla newsletter gratuita.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here