Mele Val Venosta in recupero a fine stagione

Wielander VI.P Mele Val Venosta
Josef Wielander, direttore VI.P l’Associazione delle Cooperative Ortofrutticole della Val Venosta

L’Associazione delle Cooperative Ortofrutticole della Val Venosta (VI.P) comunica l’andamento della stagione delle mele e i piani per la prossima stagione. “Il piano di decumulo sta procedendo regolarmente nel rispetto dei piani prefissati a inizio anno – afferma il direttore del VI.P Josef Wielander , a garanzia dell’uscita dai nostri magazzini di tutte le mele grazie anche all’ottima qualità specialmente intrinseca del prodotto che abbiamo in stock”.

Tuttavia, a causa della gelata che lo scorso 19, 20 e 21 aprile ha colpito l’Europa, e anche la Val Venosta proprio durante la fioritura, la domanda di mele è cresciuta, per coprire i possibili momenti scoperti tra un raccolto e quello successivo. Per questo l’Associazione pianificherà con particolare attenzione il momento di passaggio tra stock e nuovo raccolto, in modo da soddisfare tutte le richieste, garantire servizio e quantità abituali.

Mela Val Venosta apprezzata in tutto il mondo

Mela Golden VI.P della Val Venosta
Mela Golden VI.P della Val Venosta

L’andamento dei prezzi ha seguito la richiesta, quindi si è registrata una risalita verso fine stagione. “Non possiamo ritenerci completamente soddisfatti -prosegue Wielander-: considerando tutta l’annata, solo adesso notiamo una risalita anche a seguito dell’aumento delle richieste dovute agli eventi climatici sopracitati, e questo ci rende moderatamente ottimisti per un fine anno in ripresa”.

Le varietà club Kanzi, Envi e Ambrosia sono andate bene in Europa e Medio Oriente, le rosse classiche Gala, Red Delicious e Pinova anche, e la Golden è stata apprezzata in particolare in Italia, Spagna e Portogallo.

Per il futuro il Consorzio è impegnato a preparare in maniera ottimale la nuova stagione, e per quanto riguarda il metodo di coltivazione, a elevare la qualità organolettica delle produzioni verso l’eccellenza e ad aumentare la produzione bio.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here