La Linea Verde, avanti tutta con il freschissimo ad elevato valore di servizio

Il Gruppo si avvia a chiudere un altro anno di crescita con nuovi progetti al debutto e in cantiere

Un fatturato in crescita e in linea con gli obiettivi, risultati molto positivi sul mercato, una nuova società creata con Alce Nero e Brio per presidiare il mercato del bio e molte novità di prodotto, appena presentate o in arrivo entro fine anno. La Linea Verde, gruppo italiano ai vertici dell’ortofrutta fresca pronta al consumo e dei piatti pronti freschi, affronta gli ultimi mesi del 2017 con tanti progetti e la spinta dell’ottima performance registrata finora.

“I dati di mercato premiano il nostro lavoro – spiega Andrea Battagliola, direttore commerciale La Linea Verde – Con i prodotti a marca DimmidiSì, stiamo registrando un andamento molto positivo per le Zuppe Fresche, con una crescita del 26% sull’anno, ma addirittura del 34% se riferita solo ai mesi estivi; la vendita delle insalate in busta è aumentata del 6% (progressivo anno) e si confermano gli eccellenti risultati delle insalate arricchite e dei Burger, con rotazioni addirittura superiori alle previsioni. Anche i nostri estratti freschi sono stati davvero molto ben accolti dai consumatori”.

 

Offerta di prodotti ad elevato contenuto di servizio e di benessere

La Linea Verde raccoglie i frutti di una strategia che negli anni l’ha sempre più accreditata come azienda leader nel freschissimo e in linea con i nuovi trend della sana e corretta alimentazione che cercano prodotti freschi, buoni, meglio se con un’elevata componente di servizio e salva-tempo, proprio come quelli dell’offerta DimmidiSì.

Una filosofia di prodotto confermata anche dall’ultimo lancio, lo scorso agosto, quando l’azienda ha presentato la gamma DimmidiSì… agli Spaghetti di Verdura e DimmidiSì… alla Spaghettata di Verdura (4 referenze: 100% verdura fresca). “La distribuzione è appena iniziata – prosegue Battagliola – ma abbiamo già percepito grande curiosità da parte dei clienti. Con questa proposta confermiamo il nostro approccio innovativo e ci poniamo quasi come pionieri in un comparto nel quale vediamo decise potenzialità e interessanti prospettive”.

 

Sul biologico con Alce nero

Un’ulteriore novità riguarda il Bio. La Linea Verde è certificata per il Biologico dal 1992 e, con l’obiettivo di imporsi con una posizione da leader in questo mercato in forte ascesa, ha strategicamente scelto come brand Alce Nero: una marca affermata e sinonimo di altissima qualità nel mondo del biologico in Italia dal 1978. L’azienda ha dato vita, lo scorso luglio, al progetto Alce Nero Fresco, società creata con Alce Nero e Brio per la produzione e la commercializzazione in Italia di referenze biologiche fresche e pronte al consumo. I primi prodotti Alce Nero Fresco presentati sul mercato (del banco frigo ortofrutta) sono Zuppe fresche, insalate e insalatone di IV gamma.

 

L’ampliamento del polo di Manerbio e l’apertura dello stabilimento in Serbia

Per sostenere questo e i prossimi piani di sviluppo, in Italia e all’estero, La Linea Verde sta investendo fortemente sull’ampliamento del polo industriale di Manerbio. Un’estensione dell’area produttiva che renderà l’azienda ancora più flessibile e competitiva e che porterà all’assunzione di personale nelle sedi operative del bresciano, dal campo allo stabilimento agli uffici.

Risultati positivi anche oltre confine, in particolare in Austria, Belgio, Polonia, Repubblica Ceca. Entro fine anno è prevista l’apertura di una nuova sede produttiva in Serbia, mentre in Spagna dal 2008 è attiva, e in costante crescita, la società Vegetales Linea Verde Navarra che serve il mercato iberico e per la quale si prevede un fatturato 2017 di 45 milioni di euro.

 

 Il piano di comunicazione

I risultati positivi registrati nella prima parte dell’anno sono stati sostenuti anche da un importante piano comunicazione sviluppato da La Linea Verde per valorizzare la marca DimmidiSì: iniziative multicanale come gli spot tv dedicati a zuppe e piatti pronti, l’affissione nel canale Gdo di oltre tremila poster in tutta Italia, la pianificazione stampa estiva sui principali magazine femminili con più di 11 milioni di copie diffuse e il contest #Dimmichecanti che ha generato 320 mila contatti.

 

 

 

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato iscriviti alla newsletter gratuita.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here