Andamento prezzi ortofrutta in Italia al 22 luglio

Quotazioni in aumento per pomodori e cetrioli; in calo per angurie, meloni e susine

Situazione dei prezzi altalenante per la scorsa settimana. È entrata nel pieno della campagna la produzione di susine e delle ciliegie trentine. Si attende ancora quella di percoche dal Sud Italia
Prezzi oscillanti per l'ortofrutta. È entrata nel pieno della campagna la produzione di susine

Situazione dei prezzi altalenante. Stabili le albicocche, per cui si segnala l’ampia disponibilità delle varietà tardive, con l’ingresso sul mercato delle prime Orange Ruby di provenienza nazionale. Calano le quotazioni di angurie e meloni, complice l’aumento della domanda dovuta alle temperature. È entrata nel pieno della campagna la produzione di susine e delle ciliegie trentine. Si attende ancora quella di percoche dal Sud Italia.

Grazie all’accordo con Borsa Merci Telematica Italiana (Bmti) e Italmercati pubblichiamo la rilevazione del prezzi dell’ortofrutta presso i mercati all’ingrosso al 22 luglio 2019.

Qui di seguito una sintesi delle principali tipologie di frutta e ortaggi in commercio, nel pdf scaricabile trovate il dettaglio dei grafici e i rilevamenti sulle principali piazze italiane: Milano, Bologna, Padova e Roma.

Scarica i prezzi dell’ortofrutta in Italia al 22 luglio  in PDF cliccando qui

Albicocche. Prezzi stabili

Quotazioni stabili per le albicocche, delle quali si segnala l’ampia disponibilità delle varietà tardive, in particolare Faralia e Cott. Hanno fatto il loro ingresso nel mercato le prime Orange Ruby di provenienza nazionale, mentre si attende ancora l’arrivo del prodotto francese. La qualità è buona, soprattutto per le varietà tradizionali ancora in commercio.

Angurie. Prezzi in leggero calo

Continua la flessione delle quotazioni dell’anguria, anche se in maniera più moderata rispetto alla settimana scorsa, complice il bel tempo e l’aumento delle temperature che hanno inciso positivamente sulla domanda. I prezzi si attestano comunque su livelli piuttosto alti rispetto allo scorso anno per mezzo del peculiare andamento climatico che ha influito sulla campagna. La qualità del prodotto è generalmente buona.

Cetrioli. Prezzi in aumento

Prezzi in aumento per i cetrioli nazionali, caratterizzati da un livello di domanda abbastanza elevato. Si osserva una buona disponibilità anche di caroselli.

Ciliegie. Prezzi stabili

La produzione di ciliegie, principalmente di provenienza trentina, è entrata nel pieno della campagna. La qualità è elevata e i prezzi sono stabili. Presente anche una quota importante di prodotto spagnolo. Attualmente sono maggiormente ricercati i calibri più grandi.

Meloni. Prezzi in leggero calo

Le quotazioni dei meloni si attestano approssimativamente sugli stessi livelli della settimana scorsa, con una lieve tendenza al ribasso, complice il periodo e dalle temperature che favoriscono la maturazione. Fattore questo cha ha anche contribuito ad accrescere il livello della domanda. La qualità è buona e i prezzi continuano a mantenersi su livelli più alti rispetto allo scorso anno.

Pesche e Nettarine. Prezzi tendenzialmente stabili

I prezzi di pesche e nettarine presentano una certa stabilità: il livello della domanda non è variato nel corso della settimana precedente. Nei mercati si osserva la presenza di prodotto sia nazionale che spagnolo, soprattutto di calibri grandi. Per quanto riguarda le percoche, la produzione spagnola è entrata nel pieno della campagna mentre si attende ancora quella del Sud Italia. I prezzi si mantengono in generale più elevati rispetto a quelli dello scorso anno, per via di una migliore qualità del prodotto.

Pomodori. Prezzi tendenzialmente in aumento

Quotazioni tendenzialmente in aumento per i pomodori, soprattutto per i Cuore di Bue, i Tondi lisci verdi e i pomodori a grappolo, questi ultimi caratterizzati da una quota di prodotto olandese con prezzi più elevati. È entrata nel pieno della campagna anche la produzione di pomodori da sugo, con quotazioni lievemente inferiori rispetto allo scorso anno. La qualità del prodotto è buona.

Susine. Prezzi in calo

Anche la produzione di susine è entrata nel pieno della campagna, con le cultivar Goccia d’Oro e Tipo Black, di cui si riscontrano grandi quantità. I prezzi sono ancora leggermente superiori rispetto allo scorso anno e la qualità del prodotto è buona.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato iscriviti alla newsletter gratuita.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome