Andamento prezzi dell’ortofrutta in Italia al 22 novembre

Quotazioni in calo per le arance, cachi, clementine e radicchio; salgono per i cavoli broccoli e le zucchine

Nuove varietà nel mercato delle mele
Nuovi ingressi nel mercato delle mele

Aumentano i quantitativi delle arance bionde siciliane, per cui entra nel vivo la campagna: le Naveline il prodotto più richiesto. Per le mele, novità con l’ingresso della varietà Nicoter e di Pink Lady. In flessione la domanda di cachi, clementine e radicchio: salgono le quotazioni per i cavoli broccoli e le zucchine.

Grazie all’accordo con Borsa Merci Telematica Italiana (Bmti) e Italmercati pubblichiamo la rilevazione dei prezzi dell’ortofrutta presso i mercati all’ingrosso al 22 novembre 2021. Qui di seguito una sintesi delle principali tipologie di frutta e ortaggi in commercio. Nel pdf scaricabile trovate il dettaglio dei grafici e i rilevamenti sulle principali piazze italiane: Milano, Bologna, Padova e Roma.

Scarica i prezzi dell’ortofrutta in Italia al 22 novembre in PDF cliccando qui

Arance: prezzi in calo

È entrata nel vivo la campagna delle arance bionde siciliane con un aumento nei quantitativi. I prezzi evidenziano una frenata dovuta anche alla domanda non ancora su alti livelli, tipica del periodo. Tra le arance Naveline il prodotto italiano è il più domandato.

Cachi: prezzi in calo

I cachi registrano un ulteriore leggero calo delle quotazioni nella maggior parte dei mercati nazionali. La domanda si mantiene su livelli medio bassi ma potrebbe aumentare nelle prossime giornate con l’arrivo delle temperature più rigide. Buona la domanda per il caco mela spagnolo con un prezzo più basso.

Castagne: prezzi tendenzialmente stabili

Non si registra una particolare fluttuazione dei prezzi per le castagne e marroni, eccetto un rincaro nel mercato di Torino. Il trend si mantiene comunque alto, complice la minore disponibilità di prodotto che al momento soddisfa comunque la domanda su livelli medi.

Cavoli broccoli: prezzi in aumento

Leggera risalita delle quotazioni per il cavolo broccolo che con le temperature in calo registra un leggero aumento anche della domanda.

Cicoria: prezzi stabili

Continua regolare la campagna delle cicorie, con prezzi stabili e una domanda non ancora su alti livelli. Andamento che si è delineato anche per la varietà a puntarelle.

Clementine: prezzi in calo

Ulteriore calo per le clementine nazionali con quantitativi in deciso aumento a fronte di una domanda che non manifesta nessuna crescita. Le temperature ancora alte, infatti, non incoraggiano il consumatore finale all’acquisto, né favoriscono una buona maturazione del prodotto.

Mele: prezzi stabili

Relativamente alle mele si rileva l’ingresso della varietà Nicoter e Pink Lady nelle ultime settimane. Bassa la domanda per la varietà Morgentuf.

Pere: prezzi tendenzialmente stabili

Settimana all’insegna della stabilità per le pere che si mantengono su un trend elevato, soprattutto per la varietà abate Fetel e Kaiser.

Radicchio: prezzi in calo

Scendono le quotazioni per i radicchi a causa di una riduzione della domanda. Relativamente alla varietà tardiva si nota un aumento dei quantitativi, fattore che ha determinato una discesa dei prezzi. Domanda su livelli medio bassi per il radicchio tondo e lungo precoce.

Zucche: prezzi stabili

Domanda regolare per le zucche che si trovano nel pieno della campagna. Buono il livello della domanda da parte del consumatore.

Zucchine: prezzi in forte aumento

Si registra un forte aumento per le zucchine, con una campagna che va a rilento, con i costi di gestione in aumento per le colture protette. La domanda è stata sempre su alti livelli soprattutto a ridosso del week end. Presente anche prodotto proveniente dal Marocco.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato iscriviti alla newsletter gratuita.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome