Andamento prezzi ortofrutta in Italia al 2 ottobre 2017

Si entra nel vivo delle produzioni autunnali, prezzi sostanzialmente stabili o in calo tranne che per mele e pomodori con quotazioni più alte della media

Grazie all’accordo con Borsa Merci Telematica Italiana (Bmti) pubblichiamo la rilevazione del prezzi dell’ortofrutta presso i mercati all’ingrosso al 2 ottobre 2017.

Qui di seguito una sintesi delle principali tipologie di frutta e ortaggi in commercio, nel pdf scaricabile trovate il dettaglio dei grafici e i rilevamenti sulle principali piazze italiane: Milano, Bologna, Padova e Roma.

Scarica i prezzi dell’ortofrutta in Italia in PDF cliccando qui

Cicorie e Radicchi. Prezzi in calo

La produzione sta aumentando man mano che il periodo autunnale procede. L’aumento dell’offerta sta determinando cali di prezzi tra il 10% e il 15% rispetto alla scorsa settimana. La qualità è in generale miglioramento.

Mele. Prezzi in leggero aumento

Per quanto riguarda le mele di pianura si è nel pieno della raccolta per quanto riguarda Fuji, Golden e Stark, con quotazioni piuttosto elevate. Per il prodotto di montagna al momento vi è una certa offerta di Granny e Red Delicious, mentre per quanto riguarda la Golden Delicious il prodotto venduto è ancora quello dell’anno passato. Per il prodotto estivo il trend è positivo per il Gala, con quotazioni ancora in aumento e prodotto in conservazione in via di esaurimento.

Pere. Prezzi stabili

Il livello della domanda è medio basso. La qualità è buona. Si è osservato un calo di interesse per le Abate Fetel, probabilmente causato da un insufficiente grado di maturazione del prodotto sino ad ora messo in vendita.

Pesche. Prezzi in aumento

La produzione, ormai esclusivamente siciliana, sta riducendosi e la qualità è ancora elevata. Situazione simile per le nettarine.

Pomodori. Prezzi in aumento

La produzione di pomodoro è molto ridotta, con prezzi in aumento. Il pomodoro rosso a grappolo nazionale ha quotazioni su livelli simili o più elevati rispetto a quello olandese e belga. In aumento anche ciliegini, datterini e piccadilly, su livelli di prezzo elevati. Con il calo delle temperature è diminuita la domanda di pomodori verdi da insalata. Si osservano, inoltre, nuovi flussi commerciali di provenienza balcanica, in particolare albanese, oltre alla tradizionale produzione nordeuropea.

Susine. Prezzi stabili

Anche per la susina il prodotto va rapidamente esaurendosi. Vi sono ancora buoni quantitativi di susine Tipo Black. Si vanno rapidamente esaurendo Settembrina, Fortuna e T.C. Sun. Qualità buona.

Uva da tavola. Prezzi stabili

Il livello della domanda non è ancora particolarmente elevato. Si nota un certo interesse per le uve nere e rosate. La qualità è complessivamente su un livello medio.

Zucchine. Prezzi in calo

Le quotazioni sono ancora molto elevate, ma con un trend calante determinato dall’aumento della produzione centro meridionale. La qualità è ancora su livelli medi.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here