Andamento prezzi ortofrutta in Italia al 17 maggio

È partita la campagna delle angurie, con i primi quantitativi dalla Sicilia
È partita la campagna delle angurie

Al via la campagna delle angurie, con i primi prodotti siciliani, anche con le varietà baby. Aumentano i quantitativi di meloni retati siciliani, con quotazioni in calo. Scendono anche per le fragole, per cui c’è buona disponibilità ma bassa domanda. È ormai terminata la campagna delle cipolle bianche italiane. Volumi ancora limitati per le patate novelle.

Grazie all’accordo con Borsa Merci Telematica Italiana (Bmti) e Italmercati pubblichiamo la rilevazione dei prezzi dell’ortofrutta presso i mercati all’ingrosso al 17 maggio 2021. Qui di seguito una sintesi delle principali tipologie di frutta e ortaggi in commercio. Nel pdf scaricabile trovate il dettaglio dei grafici e i rilevamenti sulle principali piazze italiane: Milano, Bologna, Padova e Roma.

Scarica i prezzi dell’ortofrutta in Italia al 17 maggio in PDF cliccando qui

Angurie: prezzi in calo

È iniziata la campagna con quantitativi ancora limitati sia per il prodotto di origine marocchino sia per le angurie siciliane, anche per quanto riguarda la varietà baby. Le angurie del Marocco entrano nel mercato con quotazioni leggermente superiori rispetto lo scorso anno. Domanda su bassi livelli, dovuta alle temperature non ancora elevate.

Asparagi: prezzi tendenzialmente stabili

Continua la stabilità per gli asparagi, non si registrano particolari variazioni delle quotazioni, tranne in alcuni mercati in cui c’è un leggero rialzo. Le temperature favorevoli hanno portato a un aumento dei quantitativi disponibili nei mercati.

Cipolle: prezzi stabili

Non si registrano variazioni per le cipolle. È ormai terminata la campagna delle cipolle bianche italiane ed è entrato nel mercato prodotto estero principalmente indiano. Buona la disponibilità delle cipolle di Tropea a marchio; domanda nella media.

Finocchi: prezzi in rialzo

La domanda leggermente in aumento ha portato a un aumento delle quotazioni soprattutto nel mercato di Bologna e Roma. Buona la disponibilità di prodotto, ma con quotazioni di molto inferiori rispetto all’anno precedente a causa di un disinteresse da parte dei consumatori.

Fragole: prezzi  in leggero calo

Buona disponibilità di prodotto anche a marchio Candonga. Quotazioni che registrano un leggero calo dovuto anche a una domanda bassa in confronto all’alta disponibilità. La campagna del Sud-Italia ormai volge al termine, a favore della campagna del Centro-Nord.

Lattughe: prezzi in calo

Si registra un leggero calo delle quotazioni per alcune varietà come romana e cappuccio. Leggero aumento invece per le lattughe Iceberg della Spagna, meno disponibili. Buona la disponibilità, ma domanda inferiore alla disponibilità.

Melanzane: prezzi in calo

L’aumento di disponibilità di prodotto ha portato a un calo delle quotazioni per le melanzane.

Meloni: prezzi in discesa

Aumentano i quantitativi di meloni retati siciliani che sostituiscono completamente il prodotto marocchino. Buona la qualità e le caratteristiche organolettiche, ma l’alta disponibilità e la domanda ancora contratta ha portato a un calo delle quotazioni anche inferiori rispetto l’anno precedente.

Patate: prezzi stabili

Non si registrano particolari fluttuazioni delle quotazioni. Buona disponibilità di prodotto, soprattutto olandese e francese. Quantitativi limitati invece per le patate novelle ma che soddisfano appieno la domanda.

Pomodori: prezzi in calo

Domanda inferiore per i pomodori verdi che registrano un calo nelle quotazioni. Stabili invece i prezzi delle altre varietà di origine nazionale. Minor richiesta anche per il pomodoro a grappolo olandese. In generale le quotazioni sono su livelli superiori rispetto alla media del periodo.

 

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato iscriviti alla newsletter gratuita.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome