A Macfrut lo storytelling sull’ortofrutta e il punto di vendita del futuro

ä$

Dalla rassegna dedicata all’ortofrutta idee e suggerimenti per coinvolgere il consumatore


„

Oltre 38 mila presenze, il 9% in più rispetto allo scorso anno. Si è chiuso ieri il Macfrut di Rimini con un bilancio positivo presentando anche l’edizione 2017. “C’è stato un generale apprezzamento per il miglioramento della qualità della manifestazione che ha convinto tutti – ha affermato Renzo Piraccini, presidente di Macfrut – e si è accentuato il cambio di passo impresso la scorsa edizione. Particolarmente significativa la presenza di visitatori professionali esteri dall’Est Europa, Centro e Sud America, e Africa”.

Sicuramente Macfrut quest’anno ha voluto dare qualcosa di più: una “formazione” per il consumatore sempre più globalizzato che deve capire non solo quando un frutto o un ortaggio è di stagione, ma come consumarlo e apprezzarlo sul punto vendita. Serve una storia, servono tante informazioni precise e dettagliate per capire dove viene coltivato e come si mangia. Perché se l’ortofrutta è in continua evoluzione dal punto di vista delle cultivar, sia che si tratti di innovazioni di prodotto che di varietà da riscoprire, proprio per questo ha bisogno di essere raccontata.

b

b

Da Macfrut si è usciti con tante idee e suggerimenti per presentare ed esporre l’ortofrutta, per comunicare e raccontarla al consumatore. Si è visto forse qui il punto di vendita del futuro. Con New Retail Solution l’intera area di ingresso di Rimini Fiera (ingresso sud) è stata infatti dedicata alle aziende di produzione, tecnologie e distribuzione in relazione al punto vendita.

Una prima isola con le proposte delle aziende come Almaverde Bio con un’innovativa modalità di vendita assistita del biologico, La Linea Verde e il marchio Dimmidisì con lo scaffale ottimizzato per la quarta gamma in un punto vendita di prossimità. E ancora Noberasco con un distributore automatico di vendita della frutta secca aperto 24 ore perfettamente integrato con quello a self service e Valfrutta con la gamma di frutta e verdura assistita e a libero servizio. Una seconda isola con le idee di Cefla, gruppo leader nelle soluzioni d’arredo per punti vendita, con tutto quanto c’è di “nuovo” nel punto vendita, App informative di prodotto, categorizzazione, super food o offerta dedicata ai bambini.

 


Pubblica un commento