Frutta e verdura: stagionalità e biologico sempre più driver di scelta

Questo un trend emerso dall'indagine di Altroconsumo in base al dichiarato degli italiani, che cercano di essere più sostenibili nella spesa

Le famiglie italiane acquistano più frutta e verdura per rafforzare il sistema immunitario contro il coronavirus
Le famiglie italiane acquistano più frutta e verdura per rafforzare il sistema immunitario

Il 25% degli italiani acquista prevalentemente alimenti bio e, in particolare, il 26% frutta bio e il 29% verdura e legumi bio (in testa olio e uova). Non solo. Il 77% degli italiani afferma di scegliere frutta e verdura di stagione.

Sono solo alcune delle evidenze emerse dall’indagine di Altroconsumo, nell’ambito del progetto “La Spesa che Sfida”, su un campione di 1.625 persone tra i 25 e i 74 anni.

Un risultato che conferma biologico e stagionalità come driver sempre più interessanti in un contesto di maggiore consapevolezza su quanto sostenibilità e spesa alimentare siano collegate. Il 60% degli intervistati crede infatti che le proprie abitudini alimentari impattino sul Pianeta.

Il consumatore chiedere maggiore presenza di ortofrutta bio e sostenibile ed è disposto a spendere di più

Tra gli altri numeri emersi: il 61% degli intervistati crede che tutti i punti di vendita della gdo dovrebbero offrire obbligatoriamente una certa quantità di prodotti bio e sostenibili. L’82% sostiene che i produttori locali dovrebbero avere più supporto per competere sul mercato e, attenzione, vi è ben un 82% di diffidenti, che reputa che le autorità dovrebbero controllare meglio l’uso di loghi, slogan e certificazioni (il 53% ha poca fiducia anche nel logo biologico).

Quanto al portafogli, il 55% degli intervistati dichiara di essere disposto a spendere di più per acquistare prodotti sostenibili e il 54% sostiene che il prezzo non è il principale criterio di scelta usato per gli acquisti.

 

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato iscriviti alla newsletter gratuita.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome