Impossible Foods, l’hamburger vegetale biotech che sa di carne

Presentato al Ces 2019, ha la texture del manzo e punta a conquistare anche i carnivori

Gli hamburger di Impossible Foods imitano la consistenza della carne
Gli hamburger vegani di Impossible Foods

Un hamburger che sa di carne ma al 100% vegetale. Di più, quasi indistinguibile per texture. Lo ha presentato Impossible Foods al Ces 2019, la più grande fiera al mondo dedicata all’hi-tech che si tiene dall’8 all’11 gennaio a Las Vegas. L’azienda, fondata nel 2016 dall’ex professore di biochimica dell’Università di Stanford, Pat Brow, è tra le più all’avanguardia nella produzione di carne plantocentrica.

La carne del futuro diventa plantocentrica: nel business diverse aziende americane e israeliane

Impossible Foods (sostenuta anche da Bill Gates) ha presentato una sorta di hamburger 2.0 (ma già starebbe pensando a una nuova versione), senza glutine, che avrebbe un sapore e una consistenza sostanzialmente indistinguibile da un classico hamburger di manzo. Fino a sanguinare come una gustosa bistecca. Insomma, un prodotto non per vegani, ma per carnivori che ha il vantaggio della sostenibilità (meno acqua e produzione di Co2, niente macelli).

La chiave per ottenere il tipico sapore è l’utilizzo di una sostanza, la leghemoglobina, ricavata dalla soia e modificata, che ha ottenuto il via libera dalla Food and Drug Administration statunitense. Tra gli altri ingredienti del prodotto ci sono le proteine della soia e delle patate, olio di cocco e di girasole. Gli hamburger vegetariani di Impossible Foods sono in vendita negli Usa in migliaia di ristoranti, fast food e piccole catene, e  recentemente sono sbarcati anche in Asia.

Diverse start up stanno cercando di raggiungere con un prodotto vegetale la texture del prodotto animale. E la biochimica diventa sempre più protagonista. Sul fronte sono attive diverse aziende, soprattutto americane e israeliane. Tra queste Beyond Meat, premiata a Milano nell’ultima edizione di Seeds&Chips.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato iscriviti alla newsletter gratuita.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome