La Spagna verso un’Interprofessione Patata

Aperto un tavolo di lavoro tra rappresentanti di governo, del mondo produttivo e della distribuzione per contrastare la crisi del settore che registra perdite per 3mila euro ad ettaro

Colle D’oro studia una referenza “young” per I Deliziorti

Calabrese: "Cerchiamo delle varietà di pomodoro colorate e saporite da proporre ai ragazzi anche attraverso dei distributori automatici nelle scuole. Pensiamo anche ad una partnership ad hoc con alcune grandi aziende della Gdo"

Bilancio 2013 positivo per il Gruppo 3 A

Festeggia il 40° anniversario con un fatturato di 189 milioni di € (+25% sul 2012) e un utile al netto delle imposte di 679.821 €

Grexit e canicola, due bombe sulla campagna estiva

Strada in salita per pesche e albicocche che non riescono a spuntare quotazioni soddisfacenti per i produttori nonostante i minori volumi. Angurie in rialzo con prezzi quasi raddoppiati. Buona la stagione delle albicocche

Goji italiano, una scommessa che parte dal sud

Con un piano di espansione che punta al raddoppio degli areali nel giro di pochi mesi, l'imprenditore reggino Rosario Previtera, avvia la filiera italiana del Lycium barbarum lanciando un brand che già dai primi mesi sul mercato garantisce margini a due cifre rispetto alle colture tradizionali.

Il caldo spinge i consumi di ortofrutta

I dati Nielsen relativi a primi quattro mesi del 2017 indicano una crescita

Sostenibilità e melicoltura, occhio al gap informativo

Secondo il primo rapporto dell’osservatorio sulla sostenibilità della mela italiana i cittadini guardano con sfavore alla presenza di coltivazioni vicine ai centri abitati perché ignorano i miglioramenti “green” delle aziende

L’86% dei consumatori è disposto a pagare di più per prodotti...

Lo studio annuale di Deloitte sui consumi alimentari degli americani rivela una crescente attenzione alla salute che sfida la crisi. L’ottica del risparmio, invece, spinge verso la private label

Coricoltura italiana in cerca di rilancio

La produzione 2016 è stimata in 130mila tonnellate su circa 68.600 ettari coltivati e in Piemonte sono previsti investimenti per altri 2mila ettari in 3 anni

Si fa presto a dire “made in Italy”

La fiducia sulla qualità è il primo elemento che i consumatori attribuiscono ai prodotti, ma per far breccia nei mercati non basta
Secondo Ewg, negli Usa gli spinaci, con il kale e le fragole, sono ai primi tre posti nella classifica dei prodotti con maggiori residui di pesticidi . L'avocado risulta invece il prodotto più "clean"

Usa, troppi pesticidi nel kale: avocado il prodotto più clean

Nella classifica di Ewg, l’emergente superfood è il terzo prodotto ortofrutticolo consumato dagli americani con maggiori residui da agrofarmaci

Rincari, speculazioni o legge di mercato?

Anche in Almeria, la provincia della Spagna che copre metà della domanda europea di frutta e verdura, i listini si sono impennati a causa dell'ondata di gelo
css.php