Con Chronofresh le poste francesi ti portano i freschi a casa

18

Le poste francesi si tuffano nella distribuzione di prodotti freschi e surgelati attivando il servizio Cronofresh. C’è voluto un investimento, ancora in corso fino al 2020, di 20 milioni di euro per trasformare la filiale Chronpost, che languiva da tempo a causa del calo vertiginoso dei volumi di lettere, in Chronofresh.

Gli obiettivi. Un canale distributivo di consegna a domicilio dedicati ai prodotti freschi e surgelati che sarà attivato dal prossimo febbraio 2016 e che punta a drenare un terzo del mercato francese arrivando a generare, quando il progetto arriverà a regime nel 2020, un fatturato di 100 milioni di euro anche perché offrirà prezzi competitivi rispetto a quelli presenti sul mercato.

Le merci, fresche e surgelate, (in scatole con una capienza fino a 30 kg) saranno trasportate in contenitori isotermici ad un prezzo inferiore a quello praticato dai trasportatori classici attuali. Per fare un esempio, solo 20 euro per 3 bistecche di manzo da complessivi 4 chili, secondo le prime stime.

L’investimento. Naturalmente la fase di rodaggio durerà parecchi mesi e ci vorrà del tempo prima che possa entrare a regime su tutto il territorio. A tal proposito sarà realizzata una piattafroma logistica, che rappresenta la maggior parte della spesa finanziata, che avrà base centrale in Ile de France e che sarà in grado di effettuare le spedizioni entro le ore 13 del giorno successivo e entro il giorno stesso nella stessa Ile de France e nelle grandi città.

Tutte le ottanta agenzie Chronopost sparse nel Paese saranno dotate di camere frigorifere (con temperature a -18 gradi per i surgelati e a 0/4 gradi per il fresco) per stoccare la merce in trasporto e saranno dotate di una flotta di veicoli refrigerati per la distribuzione sul territorio.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here