Insal’Arte presenta il mix con bulgur, quinoa e olive Kelemata

22

Arriveranno nelle prossime settimane le nuove referenze della linea Pausa Pranzo InForma, i mix di insalata in busta pensati per chi ama tenersi InForma e seguire le mode del momento in materia di alimentazione, che a indivia riccia, rucola e radicchio rosso uniscono Bulgur e Quinoa e le olive tipologia kalamata.

La partneship. La nuova linea – che va ad aggiungersi alla gamma delle ready-to-eat, già largamente conosciute e apprezzate dai consumatori per il loro gusto, la loro freschezza e soprattutto per l’inconfondibile praticità – nasce grazie alla collaborazione con Pedon Spa, azienda leader a livello europeo per la lavorazione e la distribuzione di cereali, legumi e semi, in grado di proporre combinazioni di gusti mai sperimentate sul mercato.

«Siamo molto soddisfatti – spiega Martina Boromello, Responsabile Marketing di OrtoRomi – di poter lanciare sul mercato questo nuovo prodotto, che è anche una nuova idea di cucina, attenta ai trend alimentari attuali e a quelle che sono le esigenze dei consumatori, sempre più alla ricerca di prodotti genuini, originali, e in grado di aiutare a mantenere la corretta forma fisica. Quella con Pedon è per noi una collaborazione davvero importante, che continua sulla scia dei rapporti con brand di spicco del panorama gastronomico italiano».

Gli ingredienti. Il Bulgur è un alimento a base di frumento e grano duro. I chicchi di frumento vengono cotti a vapore e fatti essiccare, per poi essere macinati e ridotti in pezzettini. È una buona fonte di fibre, vitamine del gruppo B, fosforo e potassio ed è inoltre ricco di carboidrati complessi e proteine e povero di grassi.

La Quinoa proviene invece dalle zone andine dell’America Latina, è naturalmente priva di glutine, ricca di carboidrati, proteine ed altri microelementi come manganese, potassio, fosforo, ferro, zinco, vitamine A ed E.

Il co-branding. «Crediamo che dall’unione di due importanti marchi – precisa Luca Zocca, Direttore Marketing di Pedon Spa – possa svilupparsi un’interessante attività di co-branding con un richiamo più ampio sul consumatore. Allo stesso tempo questa collaborazione consente a Pedon di aumentare la visibilità e di estendere il brand in una diversa categoria merceologica grazie anche alla bontà e alla versatilità dei nostri prodotti che si prestano a molteplici e differenti occasioni di consumo».

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here