Sei ipermercati e il know how sui freschi di Finiper nell’accordo con Conad

Dal 2019 sei ipermercati del gruppo Finiper passeranno sotto la direzione commerciale Conad, attenzione al territorio e anche ai piccoli produttori locali

Saranno sei gli ipermercati a insegna Iper la Grande I, che si trovano lungo la dorsale  adriatica, a passare, dal 2019, alla gestione Conad come affitto di ramo di azienda, per un totale di oltre 44mila mq, con 1.100 addetti e un fatturato di 250 milioni di euro nel 2017.

Ortona (Ch), Pescara, Colonnella (Te), Civitanova Marche (Mc), Pesaro e Udine sono gli ipermercati oggetto dell’operazione, in cui subentreranno Conad Adriatico e CIA Commercianti Indipendenti Associati portando l’insegna Conad (probabilmente Ipermercato, salvo decisioni di altro tipo ad oggi ancora allo studio).

Forti sinergie a livello di gestione di prodotto e di logistica, con una forte focalizzazione sulla marca del distributore. Particolare attenzione sarà dedicata ai freschi e ad alcuni comparti del non food, utilizzando anche il know how del gruppo Finiper.

Le dichiarazioni dei vertici Conad e Finiper

Come sottolineano l’amministratore delegato di Conad Francesco Pugliese e il presidente di Finiper Marco Brunelli: “Abbiamo politiche commerciali simili e quindi una forte sintonia di intenti. Vogliamo generare ricchezza nei territori e integrarci nelle comunità locali facendoci interpreti dei loro bisogni e delle loro aspirazioni. Per svolgere al meglio il nostro ruolo di imprenditori, ma anche di gruppi capaci di esprimere una concreta cittadinanza d’impresa”.

“Daremo ai nostri soci -dichiara Antonio Di Ferdinando, direttore generale di Conad Adriatico-, l’opportunità di una crescita imprenditoriale importante nel format ipermercato, mentre i piccoli imprenditori locali potranno valorizzare le loro produzioni”.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato iscriviti alla newsletter gratuita.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here