Patate novelle di Sicilia, la produzione è ok

Romagnoli conferma che la raccolta di marzo-aprile sarà eccellente e non danneggiata dal freddo

Coltivazione in pieno campo di patate novelle di Sicilia presso Siracusa
Una coltivazione a pieno campo di patate novelle di Sicilia, nei pressi di Siracusa

Il freddo non ha danneggiato le coltivazioni di patate novelle di Sicilia la cui produzione entrerà nel vivo a partire dall’ultima decade di marzo-prima decade di aprile. La conferma arriva dal servizio tecnico Romagnoli F.lli Spa.

Nessun problema per la produzione siciliana che entrerà nel vivo tra fine marzo e inizio aprile

Freddo e sbalzi climatici hanno provocano nell’areale siciliano danni a macchia di leopardo. Le coltivazioni più vicine alla costa, grazie a una maggiore ventilazione, hanno però subito problemi da gelo molto limitati. Nessuna criticità, poi, per la produzione siciliana che entrerà nel vivo a partire dall’ultima decade di marzo-prima decade di aprile per le coltivazioni seminate nella seconda metà di ottobre 2018

 “Queste coltivazioni – come spiega il servizio tecnico Romagnoli F.lli Spa – allo stato attuale non hanno subito danni da freddo e ci permetteranno di garantire ai nostri clienti e consumatori l’eccellenza tipica delle novelle di Sicilia, famose per la loro particolare forma allungata, la buccia tenera e sottile e il gusto delicato

Romagnoli F.lli SpA, sede a Bologna, è una delle principali realtà italiane attiva nel settore della lavorazione e commercializzazione di prodotti ortofrutticoli, in particolare patate. Propone le migliori varietà di patate da seme, da consumo, da agricoltura biologica e trasformate di IV e V gamma.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato iscriviti alla newsletter gratuita.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome