Emoticorange: Bambini spremete le menti

Al via il concorso “Mettici la faccia” organizzato da Oranfrizer in collaborazione con Giunti progetti educativi e Organizzazione dei Produttori Terre e Sole di Sicilia

Bionde o rosse, avranno la pelle di buccia d’arancia e saranno frutto di emozioni: le Emoticorange. Le emoji tutta polpa e succo nasceranno dal connubio di vere arance con la creatività dei bambini grazie al concorso gratuito a premi “Mettici la faccia”. L’iniziativa è destinata agli studenti delle scuole primarie che hanno aderito alla campagna didattica Il giardino delle arance, realizzata da Oranfrizer in collaborazione con Giunti Progetti Educativi e l’Organizzazione dei Produttori Terre e Sole di Sicilia.

Il giardino delle arance è un progetto educativo destinato ai bambini per scoprire il mondo degli agrumi, un percorso conoscitivo in cui gli agrumeti di Sicilia rappresentano il punto di partenza per narrare di storia, di colture e territorio, di ambiente, di agricoltura, di stagionalità e varietà dei prodotti agricoli e, con le Emoticorange, si arriva anche a parlare di emozioni. Le arance nelle mani degli alunni si trasformeranno in volti e si animeranno esprimendo i più diversi stati d’animo al pari delle emoji digitali.

Frutta, fantasia e sentimenti si fonderanno dando vita ad un’esperienza che non solo sarà motivo di riflessione nel tentativo di attribuire un volto a quello che si prova, ma anche occasione di simpatica espressione artistica. La manipolazione di un frutto buono, profumato e soprattutto sano come l’arancia, sarà inoltre pretesto per sottolineare ai più giovani l’importanza di una corretta e sana alimentazione. I ragazzi delle classi partecipanti al concorso dovranno organizzarsi in cinque gruppi, a ciascuno dei quali competerà la realizzazione di una delle cinque Emoticorange corrispondente ad uno dei cinque stati d’animo selezionati dai bambini nel corso di una precedente discussione tenutasi in aula.

A lavori conclusi ad ogni “faccia d’arancia” realizzata verrà attribuita dai ragazzi una parola capace di sintetizzare l’emozione rappresentata. Le Emoticorange dovranno essere poi fotografate e le immagini inviate all’indirizzo di posta elettronica scuola@progettiedu.it entro e non oltre il 23 marzo 2018.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato iscriviti alla newsletter gratuita.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here