Susine Metis, dolce progetto

Le 4 varietà per le susine Metis di Granfrutta Zani
Le 4 varietà per le susine Metis di Granfrutta Zani

Metis è un progetto di brand e di filiera che nasce con l’obiettivo di rinnovare e promuovere il consumo delle susine attraverso la produzione in quantità sufficienti di un prodotto gustoso, riconosciuto e capace di garantire l’uniformità delle proprie caratteristiche. Sono coinvolte aziende agricole europee da Francia, Spagna e Italia, nel nostro Paese in particolare si tratta di Granfrutta Zani e Minguzzi.

Dolci susine

Perché proprio le susine? L’idea nasce da una constatazione: la produzione di questo frutto è molto diversificata, nei colori dei frutti e anche soprattutto nel gusto, con gradi diversi di dolcezza che rendevano complicato per i consumatori e il retail promuoverne la vendita. I produttori quindi hanno pensato di collaborare per produrre, dietro a un marchio comune, Metis appunto, un frutto che vantasse una dolcezza minima di 14 gradi Brix e una pezzatura minima di 45 mm, pur con colori differenti della buccia, e che fosse disponibile da giugno a ottobre. Il risultato è stato ottenuto grazie a un lavoro di impollinazione naturale e di successivi incroci tra susino e albicocco, e accanto al prodotto, il sostegno di un brand e della comunicazione, per farlo conoscere nei diversi canali distributivi.

Granfrutta Zani

“Abbiamo abbracciato il progetto Metis -spiega Raffaele Bucella, responsabile commerciale mercato italiano di Granfrutta Zani- per cercare di giungere a un’esperienza gustativa di eccellenza e uniforme. Insieme ai tecnici abbiamo selezionato le varietà più valide, capaci di garantire rese adeguate. Dopo dieci anni, Metis oggi è diventata grande e si è trasformata in un brand riconosciuto e apprezzato”. La raccolta comincia a giugno e termina a fine settembre, e si tratta di frutti all’apparenza diversi, sono infatti varietà diverse, dalla buccia nera, striata o rossa, ma con lo stesso gusto dolce e pezzatura minima fissate da Metis. I terreni di coltivazione italiani si trovano solo in Emilia-Roagna, tra le province di Ravenna e Faenza, dove quest’anno la produzione è stata pari al doppio rispetto all’anno passato. Le tipologie vendute con il brand Metis nella produzione italiana sono la Oxy, con la polpa rosso passione e la buccia scura, la Tonic, dalla buccia rossastra con la polpa gialla, la Safari, con la polpa rosacea e la buccia tigrata, infine la Aroma, dalla buccia leggermente viola e una polpa tra giallo e rossiccio. Granfrutta Zani produce però molte più varietà sui propri 62 ettari di terreno, dieci in tutto, con l’idea di ampliare a 100 gli ettari dedicati e di testare nuove varietà, per offrire frutta di qualità sempre migliore.

Le regole di Metis

Considerato l’obiettivo, ovvero proporre ai consumatori una susina dolce e di qualità e calibro costanti, accompagnata da un progetto di comunicazione utile a renderla accattivante all’acquisto, non poteva mancare il giusto riconoscimento economico per i produttori, in modo che possano lavorare bene e reinvestire per prodotti sempre migliori, come ha annunciato Zani. Le susine Metis vengono raccolte dai produttori e conferite a Granfrutta Zani in casse di plastica da 14 kg. Qui vengono campionate e raffreddate, lavate e spazzolate con acqua, e suddivise per calibro con appositi macchinari. Alle susine che rispondono alle specifiche viene applicato il bollino e vengono confezionate in vassoi brandizzati, secondo le richieste del singolo cliente, per la consegna alle piattaforme distributive.

 

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato iscriviti alla newsletter gratuita.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here