Spagna: nasce Biovivo, frutta e verdura bio

Anche in Spagna il biologico sta crescendo, Biovivo nasce in seno ad HaciendasBio uno dei più grandi produttori biologici spagnoli

Supermercati Ahorramas, Madrid. Biovivo ©GUILLERMO NAVARRO
Supermercati Ahorramas, Madrid. Biovivo ©GUILLERMO NAVARRO

Biovivo rappresenta nel mercato spagnolo una novità: si tratta infatti del primo marchio dedicato all’ortofrutta biologica sotto il quale troveranno posto 40 categorie tra frutta e verdura, pari al 95% delle varietà consumate sul mercato spagnolo.

Biovivo, stagionalità e certificazioni

Sono oltre 40 le categorie di frutta e verdura raccolte sotto il marchio Biovivo, e proposte ai consumatori solo nel periodo corretto di produzione, in base alla stagione, grazie al fatto che le aziende produttrici sono dislocate in diverse aree del territorio spagnolo, e producono varietà diverse per ampliare l’offerta.

Supermercati Ahorramas, a Madrid, lineare di frutta e verdura ecologica Biovivo ©GUILLERMO NAVARRO
Supermercati Ahorramas, a Madrid, lineare di frutta e verdura ecologica Biovivo
©GUILLERMO NAVARRO

A un anno dall’ingresso nel mercato, il brand è presente tramite accordi nelle insegne Consum, Eroski, Caprabo, Alimerca, Mercabarna-Rafols, Cal Fruitòs, Carrefour, Ahorramás, Merca Madrid.Olivar y Hermanos Martín.

La certificazione del prodotto è affidata agli enti certificatori indicati dalla Comunità Europea e riconosciuti a livello globale, come Demeter, Bio Suisse Organic, Produto orgánico Brasil, Bio Nach EG-Okö-Verordnung, Agriculture Biologique, Naturland, Tesco Nurture, Brc Certification e Ifs (International Food Standard). Inoltre, certifica ulteriormente secondo un proprio disciplinare che prevede il controllo dell’origine dei prodotti, il recupero della fertilità della terra e la tutela della biodiversità delle aziende agricole.

Il progetto di HaciendasBio

Il progetto Biovivo nasce in seno ad HaciendasBio, il primo produttore spagnolo di ortofrutta bio, leader nell’esportazione sul mercato europeo. A sostenerlo c’è un in investimento di 40 milioni di euro dedicati allo sviluppo dei prodotti commercializzati con questo nuovo brand, mentre un ulteriore milione di euro è stato investito espressamente per sviluppare la marca Biovivo.

L’obiettivo è di sviluppare un fatturato paro a 25 milioni di euro lungo un periodo di 5 anni, tempo stimato necessario al consolidamento del brand. La commercializzazione dei prodotti avverrà in diversi canali: punti di vendita specializzati di ortofrutta, commercio tradizionale e catene di supermercati.

Il biologico piace anche in Spagna

Il giro d’affari del biologico in Spagna vale già 1.500 milioni di euro l’anno, ed è in aumento. Il consulente spagnolo Everis ha stimato che nel 2020 questo mercato potrebbe generare fino a 12.182 milioni di euro, con una crescita annua par al 26%.

I biologici più consumati dagli spagnoli sono i prodotti freschi, soprattutto frutta e verdura: da qui l’iniziativa di HaciendasBio, alle spalle un’esperienza di 15 anni, primo produttore di ortofrutta bio in Spagna e leader nell’esportazione in Germania, Svizzera, Danimarca, Olanda e Paesi Scandinavi.

“Nei paesi europei dove il consumo di prodotti bio è più maturo – afferma Paco Casallo, ideatore di Biovivo -, frutta e verdura bio sono reperibili in tutti i canali distributivi. Con Biovivo intendiamo replicare questa strategia anche in Spagna. La nostra marca offre i propri prodotti ai negozi specializzati, al commercio tradizionale e alle catene di supermercati. La grande esperienza di HaciendasBio lunga quasi 20 anni nella coltivazione di frutta e verdura bio ha fatto sì che l’azienda selezionasse le piante più sane per avere i frutti più gustosi, esattamente la scelta di Biovivo”.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato iscriviti alla newsletter gratuita.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here