Total Produce chiude l’accordo per l’acquisto del 45% di Dole

Le aziende sono complementari come prodotti e aree geografiche e Totale Produce dovrebbe diventare il primo gruppo mondiale dell’ortofrutta

Lo stand a Fruit Logistica 2018

Con Greenyard la trattativa era fallita, ma l’irlandese Total Produce ha raggiunto il traguardo. La società ha annunciato di aver raggiunto un accordo per l’acquisizione di una partecipazione del 45% in Dole Food Company per 300 milioni di dollari Usa.

Total Produce è uno dei maggiori player europei dell’ortofrutta con un fatturato di 3.995 milioni di euro, mentre Dole, di proprietà del magnate americano David H. Murdock, è una delle più grandi aziende ortofrutticole del mondo con un giro d’affari di 4.455 milioni di dollari Usa. L’operazione dovrebbe portare alla creazione del primo gruppo mondiale della frutta e verdura.

 

Totale Produce e Dole complementari

Le due società detengono posizioni di mercato complementari in vari segmenti di prodotto e aree geografiche, e questa transazione – fa sapere l’azienda – rappresenta una pietra miliare e il proseguimento della sua strategia di espansione di successo. “Siamo lieti di aver siglato un accordo con Dole, da tempo considerato ai massimi livelli come una delle migliori aziende produttrici di prodotti freschi del mondo, con marchi iconici risalenti al 1851”, ha commentato Carl McCann, presidente di Total Produce.

La forte presenza di Dole in Nord America si integra con la posizione di Total Produce sul mercato europeo. Dole ha posizioni di leadership in un certo numero delle principali categorie di prodotti trattati – tra cui banane, ananas, verdure fresche e uva – che si aggiungeranno alla linea di prodotti Total Produce. 

Total Produce e Dole hanno concordato congiuntamente un piano strategico per espandere il business nei prossimi anni. Nello specifico, Dole e Total Produce prevedono di realizzare sinergie e risparmi sui costi annuali a Dole di 15-20 milioni di dollari a breve termine e di 35 milioni a medio termine.

 

 

 Opzione per l’acquisto del 100% delle azioni

Come parte dell’accordo, Total Produce condividerà i diritti di governance inclusa la rappresentanza di pari livello. David H. Murdock continuerà a essere presidente della Dole e Carl McCann ne sarà il vice presidente. Total Produce ha un’opzione per l’acquisto di tutte le azioni di Dole e avrà 5 anni di tempo per completare l’acquisizione. In caso contrario David Murdock avrebbe il diritto di venderle a terzi.

 

 

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato iscriviti alla newsletter gratuita.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here