Kiwi in Lombardia, cresciuti del 90% gli investimenti

16

Boom delle coltivazioni di kiwi in Lombardia. Negli ultimi dieci anni – afferma la Coldiretti regionale – le superfici sono aumentate del 90% passando da poco meno di 360 ettari a oltre 687 con una produzione che quest’anno dovrebbe superare i 24 milioni di chili.

La culla del kiwi lombardo è la provincia di Mantova, dove si concentra il 71% dei terreni con quasi 491 ettari contro i 273 del 2006. Il valore della produzione supera i 12 milioni di euro, mentre il giro d’affari al dettaglio oscilla fra i 48 e i 50 milioni di euro.

Per il kiwi, oltre a Mantova, le province con una superficie significativa sono Brescia con quasi 82 ettari (erano 27 dieci anni fa) e Cremona con 59 ettari (erano 24 nel 2006). Mentre a Pavia i frutteti con il “pomo verde” sono quasi raddoppiati in due anni passando da 10 a 18 ettari.

Meno forte la crescita a Sondrio (dove però dominano mele e vigneti): si è passati da 14 a più di 17 ettari in dieci anni. Mentre Varese, Milano e Lecco sfiorano i 2 ettari a testa. Lucio Speranzini, agricoltore di Roverbella, ha 11 ettari ed è uno dei maggiori produttori del Mantovano: “La qualità è alta – spiega – e puntiamo a prezzi migliori rispetto allo scorso anno. La resa oscilla fra 350 e 400 quintali per ettaro. Puntiamo ad aumentare le superfici a kiwi giallo, molto richiesto anche all’estero”.

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here