Accordo tra Apofruit e Guidi per esportare albicocche italiane

Attualmente i mercati principali delle albicocche italiane sono quelli europei, in particolare Germania e Inghilterra, ma si punta ad Asia e America

Unire le forze per esportare albicocche. E’ l’obiettivo di un accordo tra  Apofruit Italia (oltre 4.000 soci, 12 stabilimenti di lavorazione e 15 centri di ritiro e stoccaggio, 320 milioni di euro di fatturato annuo) e il Gruppo Agricola Guidi di Roncofreddo (Fc) che produce albicocche su 400 ettari di albicocco  genera oltre 60 milioni di euro di fatturato tra le divisioni ortofrutta e zootecnia.

Insieme, Apofruit e Guidi, rappresentano un potenziale produttivo pari a 30 mila tonnellate all’anno di albicocche. Massa critica che ne farà uno dei principali produttori e modello di aggregazione per il comparto albicocche del mondo.

Mediterraneo Group si occuperà della commercializzazione all’estero

L’asse fra i due grandi produttori avverrà attraverso l’ingresso dell’Azienda Agricola Guidi in Mediterraneo Group, network di imprese altamente specializzate e autonome nella gestione, nato con l’obiettivo di valorizzare le produzioni dei partner di Apofruit Italia garantendo completezza di gamma e continuità nelle forniture. Mediterraneo Goup avrà la delega della commercializzazione delle albicocche su tutti i mercati esteri.

Le albicocche, peraltro, hanno registrato negli ultimi anni un crescente gradimento da parte dei consumatori che hanno apprezzato l’innovazione varietale di cui sono state oggetto, spingendo in alto i consumi. Da qui l’affinamento e il rafforzamento delle strategie di vendita e di esportazione.

“L’obiettivo dell’accordo – spiega Ilenio Bastoni, direttore generale di Apofruit Italia – è il potenziamento della commercializzazione sui mercati europei e d’oltremare per i quali avremo volumi, qualità e innovazione di prodotto in grado di soddisfare i clienti più esigenti sui mercati esteri”.

Attualmente i mercati di maggiore assorbimento delle albicocche italiane sono quelli europei, in particolare Germania e Inghilterra. L’accordo punta a consolidare l’esportazione in Europa e ad aprire larghe fette di mercato in Asia e in America.

“Nei prossimi anni – aggiunge Ilenio Bastoni – la produzione di albicocche crescerà e per salvaguardarne il valore è importante, oltre a continuare nella politica di marca, mettere a punto una strategia di sviluppo sui mercati esteri”.

“Il nostro Gruppo – afferma Giancarlo Guidi, titolare della Società Agricola Guidi di Roncofreddo – è leader nazionale nella produzione di prodotti avicoli di nicchia a lento accrescimento, con l’intera filiera senza uso di antibiotici, e gestisce 1.600 ettari di terreni in Serbia ed oltre 1.100 ettari in Italia, 400 dei quali in Romagna coltivati ad albicocche, con l’obiettivo di raggiungere 600 ettari nel prossimo quinquiennio. La nostra produzione di albicocche – aggiunge Guidi – dunque è in crescita. Questa collaborazione ci darà la possibilità di operare con un partner che possa affiancarci con successo nello sviluppo della nostra esportazione”.

 

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato iscriviti alla newsletter gratuita.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here