Packaging no-packaging

23

Arriva da Shanghai un’innovativa idea che mescola tradizione innovazione per la conservazione dei prodotti ortofrutticoli.

È di un giovane studente di vent’anni, Amit Gal-Or, originario di Ra’anna (città israeliana a nord di Tel Aviv) e residente a Shanghai dove lavora nell’azienda Phresh.

Gal-Or ha studiato uno stratagemma che permette di prolungare fino al triplo del tempo, la freschezza di frutta e verdura abbinando i prodotti che la tradizione israeliana ha da sempre usato per la conservazione (degli olii altamente volatili) agli ultimi ritrovati della tecnologia.

L’idea. Il risultato è una polvere che lui ha sviluppato nei laboratori di ricerca dell’azienda in cui lavora, capace di sfruttare le proprietà conservanti di alcuni olii conosciuti ed impiegati fin dall’antichità.

La polvere nasce da un mix tra tradizione e innovazione dove la parte innovativa, quella dell’applicazione delle proprietà conservanti degli olii ad un elemento differente (liquido o polvere), è stata già sviluppata nel corso di una ricerca avviata, circa un decennio dall’Università Ben Gurion.

La ricerca. «L’idea iniziale dei ricercatori – ha precisato Gal-Or – è stata quella di applicare le proprietà conservanti degli olii alle tecnologie di prolungamento della shelf-life di frutta e verdura attraverso l’utilizzo di materiale organico. Il problema di fondo era che questi olii erano altamente volatili, nel senso che non riuscivano a dispiegare la loro efficacia al 100% a causa del fatto che evaporavano immediatamente. I ricercatori dell’Università Ben Gurion sono riusciti a trasferire queste proprietà su delle sostanze differenti come un liquido o della polvere, di modo da ridurre la volatilità e prolungare l’effetto conservativo grazie al rilancio graduale delle sostanze».

L’applicazione. Da qui nasce il passo successivo: la polvere ideata dallo staff del giovane Amit, che sta per essere lanciata dalla Phresh attraverso una campagna stampa con l’obiettivo di sviluppare dei canali di vendita e-commerce in tutti i principali mercati del mondo a cominciare dalla Cina ma anche Stati Uniti, Europa, Giappone e la stessa Israele.

Il vantaggio di questo prodotto è che non deve essere spruzzato o applicato sulla frutta o la verdura ma viene rilasciato gradualmente mano a mano che si dissolve. Con questo stratagemma la shelf-life dei prodotti ortofrutticoli si estende fino al triplo in più del tempo.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here