Ortonatura lancia la sfida calabrese delle fragole

Sulla scia del successo della filiera lucana delle fragole Candonga, anche la Calabria inizia a scaldare i motori per creare una filiera regionale competitiva da proporre sul mercato con un marchio regionale innovativo.

È l’idea di Antonio Giampà dell’azienda agricola Fratelli Giampà aderente all’Op Ortonatura.

«Stiamo testando nuove varietà di fragole – ci ha spiegato Giampà – con l’obiettivo di trovarne una che sia in grado di posizionarsi sul mercato cpon un’identità ben precisa per forma colore e sapore. Stiamo lavorando su dei miglioramenti genetici della varietà Camarosa che si caratterizza per l’elevata produttività. In questo senso stiamo cercando di sviluppare una cultivar che sia migliore sul fronte del gusto, che abbia una pezzatura importante e sia di forma conica».

Al momento lìOp Ortonatura dispone di circa 1405 ettari distribuiti tra circa 6 aziende. Di questi la dittà Giampà ne possiede 30 di serre e altri 15 a campo aperto dove vengono coltivati prevalentemente agrumi.

«L’obiettivo del nostro progetto – continua Giampà – è quello di arrivare a creare un marchio innvoativo per le fragole e perché no, un domani anche un club di prodotto o, eventualmente, anche un consorzio, che possa sviluppare l’azione di marketing che in Basilicata è stata fatta con la Candonga. Intanto continuiamo la fase di test ma è importante anche a lavorare sul fronte dell’aggregazione per riuscire a dare alla nuova filiera di fragole un’identità regionale».

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here