Ilip ritorna a Pma Fresh Summit di Atlanta

Il dollaro è più forte e questo significa che i prodotti europei si approcciano al mercato europeo con prezzi maggiormente competitivi. Queste ragioni di tipo economico aprono prospettive nuove sul mercato americano che torna ad essere interessante anche per i nuovi packaging sviluppati e che Ilip è intenzionato a cogliere ritornando al Pma Fresh Summit (che si terrà ad Atlanta dal 23 al 25 ottobre prossimi) dopo un’assenza durata cinque anni.

Con l’adesione alla fiera, l’azienda bolognese, leader in Europa nel settore degli imballaggi in plastica termoformata, conferma l’importanza dell’export verso questa regione. I suoi prodotti principali saranno allestiti presso lo stand 5161, tra cui una vasta gamma di vassoi a nido per la frutta e cestini a conchiglia per le uve, particolarmente richiesto negli Stati Uniti. Ci sarà anche una vasta gamma di cestini termosaldabili r-PET, come la serie “TS”, progettati per i prodotti sensibili, come frutti di bosco e pomodorini con soluzioni tecniche-funzionali che ne garantisce la preservazione durante tutta la catena di produzione.

«Il mercato americano – spiega Mauro Stipa, export sale manager per i prodotti freschi di Ilip- ha un potenziale significativo per questo tipo di imballaggio, e siamo sicuri che ci incontreremo con interesse per la possibilità di fornitura di imballaggi in PLA compostabile e prodotti realizzati con r-OET super- clean al 100%. Per noi, la presenza a Pma è strategica dal momento che si tratta della finestra più accreditata sul mondo dei prodotti freschi Usa. L’export dei nostri prodotti sta diventando un settore sempre più importante queste fiere garantiscono la presenza non solo di operatori americani ma anche di centinaia di contatti con il Centro e Sudamerica, il Canada e i Paesi asiatici.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato iscriviti alla newsletter gratuita.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here