Oranfrizer in Indonesia e Cina con progetti Ue

Il Commissario europeo dell’agricoltura Phil Hogan ha appena concluso un tour in Vietnam, Indonesia e Singapore, tappa della campagna Ue “Tastes of Europe” assieme ai rappresentanti di 40 imprese e associazioni europee che operano nel settore agroalimentare.

A Giacarta, in Indonesia ha partecipato alla missione, come delegato europeo Salvo Laudani, membro del board di Freshfel Europe e marketing manager di Oranfrizer. Laudani è stato uno dei relatori al seminario su come fare business in Indonesia paese che offre buone opportunità di sbocco, in particolare nel settore dell’ortofrutta e si è focalizzato su alcuni temi prioritari: l’accesso a nuovi mercati, la riduzione delle barriere fitosanitarie e la finalizzazione di accordi di libero scambio per valorizzare il settore agroalimentare, la promozione delle eccellenze europee, la politica di qualità dell’Unione Europea e le nuove strategie commerciali da condividere.

Gli operatori del mercato indonesiano intendono avviare nuove importazioni di prodotti agroalimentari di alta qualità provenienti dall’Unione Europea per soddisfare le tendenze alimentari della popolazione che sta attraversando una fase di rapido sviluppo. Anche i consumi stanno cambiando e la classe media in breve tempo è cresciuta del 57%. Tra i prodotti made in Italy che potrebbero trovare riscontro e sviluppo in Indonesia ci sono l’arancia rossa e le spremute prodotte in Sicilia.

«Innovare per Oranfrizer significa anche esportare in mercati inesplorati – ha detto Nello Alba, amministratore unico di Oranfrizer – introdurre agrumi e spremute “made in Italy” oltre i confini dell’Europa per noi è una missione continua, l’Indonesia è uno dei nostri paesi-obiettivo, ed anche la Cina».

A tal fine l’export manager di Oranfrizer Sara Grasso ha partecipato in Cina al New International Expo Centre  di Shanghai dove si è concluso proprio ieri l’Fhc, l’evento di portata mondiale per il mercato del settore Food, Drinks e Hospitality rivolto ai buyer delle industrie di distribuzione. La fiera nell’edizione 2016 ha offerto una nuova prospettiva espositiva con padiglioni divisi per paese d’origine, importatori, esportatori e distributori.Nell’area di Oranfrizer al padiglione Italia l’arancia rossa siciliana sul paesaggio dell’Etna patrimonio Unesco è stata protagonista.

La partecipazione a questi grandi eventi della leader degli agrumi di Sicilia insieme alle altre importanti imprese italiane mira a realizzare gli obiettivi del progetto “Freshness from Europe” – finanziato dall’Unione Europea, dallo Stato Italiano e gestito dal Cso (Centro Servizi Ortofrutticoli) – tutte le azioni sono finalizzate a promuovere i consumi di ortofrutta made in Italy nei paesi extracomunitari ed in particolare in Cina, Nord America, Giappone ed Emirati Arabi.

 

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here