Opo Veneto lancia il nuovo pack per gli asparagi

18

La stagione degli asparagi di OPO Veneto è partita con un nuovo packaging: una confezione da mezzo chilo sia per gli asparagi messi in commercio con il brand “Veneto” sia per gli asparagi di Badoere Igp prodotto tipico coltivato in un “territorio di qualità”, nel parco naturale del fiume Sile.

Il concept. Bella, elegante, snella e funzionale. E’ un astuccio dentro il quale sono posti i turioni: è stato progettato con materiale che ne favorisce igiene, freschezza, serbevolezza. Mezzo chilo è ritenuto una quantità ideale per rispondere alle nuove tendenze del consumo.

Il fronte è trasparente e mette in mostra  la qualità e la freschezza dei turioni; sul retro sono riportate indicazioni sul territorio di provenienza ed alcune ricette e consigli utili per il consumatore per un utilizzo ottimale del prodotto.

Prospettive. Il nuovo scrigno, che si distingue per la modernità della grafica e la brillantezza dei colori, si aggiunge a un’altra confezione, collaudata nella scorsa stagione: un contenitore da chilo, dove sono posti in uguale misura asparagi bianchi e verdi.

Con questa soluzione si punta a conquistare nuovi mercati per entrambe le varietà: piazzare asparago verde dove in prevalenza si consumano i bianchi e viceversa. Gli asparagi veneti, superate con soddisfazione le feste pasquali,  sono entrati in piena produzione.

La campagna. La raccolta sta procedendo su numeri e su resa interessanti. Attorno ad essi si sta mobilitando il territorio con tante iniziative: nel prossimo fine settimana esploderà la mostra di Zero Branco e già si sta preparando la grande manifestazione di Badoere, in programma il primo maggio, nella  quale si esibiranno soprattutto gli asparagi  bianchi e verdi Igp di Badoere.

In entrambe le rassegne Opo Veneto sarà presente  con un’ampia offerta di prodotto. Intanto, si susseguono i servizi televisivi dedicati  agli asparagi veneti: un’azione di pregevole informazione e promozione di queste produzioni. Il consigliere delegato di OPO Veneto Cesare Bellò ha partecipato al programma “Geo&Geo” della Rai con gli asparagi Igp di Badoere e Cimadolmo e con gli asparagi Dop di Bassano del Grappa.

Promozioni. Brevi accenni anche ad altre produzioni venete: gli asparagi  coltivati nelle Terre Euganee, in provincia di Padova, e nel Veronese. Varie emittenti locali quali Antenna 3, Rete Veneta e il programma di informazione agricola e agroalimentare “Verde a Nord Est” stanno dedicando servizi speciali e programmi agli asparagi. Per il direttore di OPO Veneto Francesco Arrigoni si profila una stagione che promette bene per resa e soprattutto per qualità. Per il germoglio di primavera dunque un tempo favorevole. I consumi, dalle prime battute, stanno rispondendo positivamente.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here