Lo snack perfetto, semplicemente frutta

Lo snack perfetto, più semplice e naturale: la frutta. Questo il nuovo concept della comunicazione 2017 di Dole che ha lanciato 100% Natural Snacking. Un messaggio in linea con i ritmi di vita odierni, sempre più ricchi di spuntini fuori pasto, ma con un’attenzione in più anche allo stile di vita salutare.

E’ il momento dell’healthy snacking anche da parte di chi abitualmente consuma “snack”. E’ cambiato anche il trend dell’alimentazione orientata al benessere: se una volta c’erano i cibi “addizionati con”, oggi vale esattamente il contrario, ad esempio quelli senza coloranti artificiali e conservanti o a basso contenuto calorico.

“Con My Energy il concept diffuso dal 2015 abbiamo voluto comunicare l’importanza di uno stile di vita sano attraverso una sana alimentazione, un’attività fisica regolare e passione – ha affermato Cristina Bambini, responsabile Marketing Italia e con 100% Natural Snacking l’allenamento al benessere continua e si fa snack. La frutta è lo spuntino ideale, lo snack perfetto. Quello che desideriamo è spingere i consumatori a mangiare più frutta e a integrarla nella loro dieta quotidiana come uno spezza-fame perfetto tra i pasti principali. E attraverso video-ricette mostriamo come sia semplice e veloce realizzare uno spuntino a base di frutta fresca, leggero, sano e sfizioso, dunque anche in grado di soddisfare il palato.”

 

Video ricette

Sono 24 le video ricette “Dole Snack Circle” della durata di circa 100 secondi che spiegano come preparare snack stuzzicanti a base di frutta fresca. Il primo video Dole Snack Circle presentato da Dole Italia è il Power Shake alla banana: 5 ingredienti (yogurt magro, fiocchi d’avena, latte di mandorla, mirtilli e banane Dole), qualche utensile da cucina, pochi semplici passaggi ed ecco pronto lo snack, da gustare a casa o fuori casa.

Nel corso dell’anno, i filmati saranno pubblicati sul blog My Energy Blog, sulla pagina Facebook Dole Italia e sul canale dedicato YouTube. “Con i video Dole Snack Circle intendiamo coinvolgere direttamente l’utente – continua Cristina Bambini – la loro struttura li rende, infatti, un ottimo strumento di condivisione tramite i social network”.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato iscriviti alla newsletter gratuita.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here