Le prugne della California per un menu con piatti gourmet

Coltivate da oltre 900 produttori, le prugne della California giungono in tutto il mondo e sono molto apprezzate nei piatti gourmet creati dagli chef

Quattro piatti gourmet creati da due chef uniti da un fil rouge: le prugne della California come ingrediente per impreziosirne il gusto o utilizzare le caratteristiche precipue di un frutto che nasce nelle valli di Sacramento e di San Joaquin in California, essiccato, trasformato in prugna e esportato in tutto il mondo.

La susina viene coltivata da 900 produttori agricoli e lavorata da 27 confezionatori che fanno riferimento al California Prune Board, l’organismo che si occupa di promuovere la prugna della California sia nel mondo retail sia in quello della ristorazione.

Proprio in questo ultimo ambito le prugne sono molto utilizzate anche nella loro versione “trasformata”: tritate a dadini, in purea o pasta, in concentrato o nella polvere di prugna.

I piatti gourmet preparati dagli chef

La cena con i piatti gourmet è stata creata da due chef come Luca Marchini, stellato dell’Erba del Re di Modena, e Daniela Cicioni, chef vegana e crudista che avevamo già conosciuto per il “formaggio” vegetale che porta il suo cognome.

Nel video spiegano come le prugne della California sono state utilizzate nei quattro piatti preparati a partire dall’antipasto: tartare di daino, emulsione al concentrato di Prugne della California e la loro polvere. Primo Piatto: fregola fredda alle erbe aromatiche con Prugne della California, crema di friggitelli, fermentino fresco di anacardi e olio alle erbe. Secondo Piatto: anatra affumicata e polvere di Prugne della California. Dolce: semifreddo crudista alle more con crumble di noci e Prugne della California, gel di frutti di bosco e polvere di prugne.

 

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato iscriviti alla newsletter gratuita.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here