Carrefour, l’offerta di ortofrutta è su misura

Qualità, servizio, innovazione calate nei diversi format di punto vendita: dall’iper all’express, al gourmet, all’H24. Passa da qui la nuova gestione del Reparto Freschi di Carrefour, spiegata a Fruit&Veg Innovation di Milano dal responsabile nazionale freschi, Luca Pescina. Una segmentazione dell’offerta-ortofrutta sempre più flessibile e articolata, su misura delle diverse esigenze del cliente, anche il più esigente.

Un grande sforzo, un’organizzazione complessa che rivela quanto il reparto ortofrutta sia strategico per questo grande player della distribuzione europea. “Il successo – ha detto Pescina – ha il suo segreto nella capacità di adattamento al cambiamento e nel coraggio di cambiare. Noi di Carrefour abbiamo svoltato nel 2014, nei giorni dei Mondiali di Calcio, con una promozione appunto coraggiosa. Da allora abbiamo avviato un nuovo percorso per rispondere a tutte le esigenze del mercato, quando ci siamo riusciti anticipandole”.

Qualità e più servizio

Che cosa in pratica vogliono dire qualità, servizio e innovazione? “Lo possiamo applicare anche a una mela”, ha risposto Pescina. “La qualità sta in una mela di qualità certificata, a partire dal nostro marchio di filiera Carrefour “Viversano”. Il servizio può consistere in una mela tagliata e fruibile come snack. L’innovazione sta per esempio in una frullato fresco di mela, fatto al momento e con il mix di ingredienti preferito dal consumatore. Se applichiamo questi passaggi a una diversità di prodotti freschi e a loro volta li moduliamo sulle necessità dei diversi format distributivi, abbiamo un’idea della complessità di quello che stiamo facendo. E’ impegnativo ma nello stesso tempo è una sfida avvincente.

Il format Urban life

Il format Urban Life trova a Milano un esempio significativo all’Eat&Shop di San Marco. Il cliente trova in questi negozi non solo insalate pronte, ma insalate fatte al momento, un servizio di take-away, un sushi bar. Abbiamo sviluppato il Progetto Pit (Pronti in tavola), occupandoci di gastronomia oltre che di snacking. Abbiamo fatto molto di più di ciò che più ha avuto risalto sui media ovvero il Carrefour Gourmet. E il processo non è finito, non finisce mai, tanto che siamo aperti alla collaborazione con chiunque abbia idee da sottoporci, servizi di tipo nuovo su cui collaborare”.

Un intervento significativo che rivela, una volta di più, il grande dinamismo che caratterizza la Gdo in questa fase di mercato, con l’e-commerce che avanza, con i gruppi di acquistano che lanciano le loro proposte. Un dinamismo che vede il Reparto Ortofrutta al centro dell’attenzione e delle strategie innovative.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here