Nasce Mac Fruit Attraction China

Nella foto da sinistra : Renzo Piraccini- presidente Macfrut, Ton Otten - direttore Vnu exhibitions, Niek Reichgelt - Vnu exhibitions, Raul Calleja - direttore Fruit Attraction

Prima edizione, dal 22 al 24 novembre prossimi, per Mac Fruit Attraction China, nuovo appuntamento dedicato all’ortofrutta a Shanghai: è un nuovo progetto che si è concretizzato grazie alla partnership tra Ifema, la fiera di Madrid che organizza Fruit Attraction (insieme a Fepex), e Cesena Fiera, che cura invece la regia di Macfrut, la fiera dell’ortofrutta italiana, quest’anno in programma dal 10 al 12 maggio a Rimini, con Vnu Exhibitions Asia (una delle prime società organizzatrici di fiere ed esposizioni e leader nel settore fieristico  cinese).

Mac Fruit Attraction China, dal 22 novembre a Shanghai

Il nuovo evento si inserisce in un progetto fieristico più ampio, denominato Horti China, che si svolgerà appunto dal 22 al 24 novembre 2017 presso il Convention and Exhibition Centre di Shanghai. Non è un caso che sia organizzato da due degli operatori fieristici dei principali paesi produttori ed esportatori di frutta e verdura, Spagna e Italia.

Mac Fruit Attraction China vuole diventare un luogo di incontro tra gli operatori asiatici e il commercio internazionale di frutta e verdura. “Sono molto soddisfatto di questa partnership – dichiara Renzo Piraccini, presidente di Macfrut- in quanto offre un’opportunità unica per espandersi nel grande mercato cinese. Questo progetto rappresenta un ulteriore passo in avanti nella nostra strategia per favorire l’internazionalizzazione del settore ortofrutticolo italiano”.

Oltre a Mac Fruit Attraction, le quattro sezioni di Horti China

Horti China sarà così articolata in quattro sezioni: Horti Seed, rivolta alla filiera sementiera; Horti Tech, dedicata alle tecnologie applicate alla produzione; IFresh, rivolta alla industria cinese di frutta e verdura, Mac Fruit Attraction China che includerà la filiera ortofrutticola internazionale.

Secondo Raúl Calleja, direttore di Fruit Attraction, “l’espansione di Mac Fruit Attraction in Cina ci permette di ampliare ulteriormente il network internazionale, consolidando Mac Fruit Attraction come strumento fondamentale per la commercializzazione globale dell’ortofrutta per la sua capacità di favorire l’incontro tra domanda e offerta in mercati strategici in tutto il mondo”.

La Cina è un mercato strategico con un alto potenziale di sviluppo

Attualmente la Cina è considerata un mercato strategico per il suo altissimo potenziale di sviluppo, pertanto questa nuova piattaforma sarà un’opportunità di business per le imprese partecipanti che potranno sviluppare contatti e partnership nel mercato cinese.

L’esportazione di frutta e verdura da parte dell’Ue verso la Cina nel 2015 è stata pari a 22.768 tonnellate per un valore di 36,3 milioni di euro, mele e pere principali prodotti esportati seguiti dagli agrumi. All’interno dell’Ue, l’Italia, la Francia e la Spagna sono i principali esportatori verso la Cina.

L’anno scorso, secondo i dati fino a novembre, le esportazioni dell’Ue verso la Cina sono ammontate a 31,298 tonnellate per un valore di 45,6 milioni di euro. Il principale prodotto italiano esportato in Cina è il kiwi, che ha raggiunto nel 2016 le 13mila tonnellate.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here