Macfrut e l’ortofrutta italiana guardano verso l’Europa dell’Est

Fissate assieme a Unicredit, ancora main sponsor dell’edizione 2018 di Macfrut, le tappe del tour in Croazia, Serbia e Bulgaria

Renzo Piraccini, presidente di Macfrut

Tre le tappe in programma in altrettanti capitali dell’Est Europa (Croazia, Serbia e Bulgaria). Guarda anche Est l’edizione 2018 di Macfrut, la manifestazione dedicata all’ortofrutta, in programma dal 9 all’11 maggio a FieraRimini. I vertici della kermesse hanno infatti definito, insieme al Gruppo bancario UniCredit, main sponsor e business partner della manifestazione per il quarto anno consecutivo, il piano dei road show.

A conferma dell’interesse per l’ortofrutta nei tre Paesi sono i numeri delle passate edizioni: i visitatori dall’Est Europa hanno toccato quota 34% tra le presenze esteri (31% nel 2016), ma è risultata buona anche la partecipazione degli espositori (11%).

 

La missione a Zagabria, Belgrado e Sofia 

Il via della mission di Macfrut nell’est europeo è per martedì 27 febbraio a Zagabria, giovedì 1 marzo sarà la volta di Belgrado, per concludere il tour martedì 6 marzo a Sofia. Nel corso di questi incontri saranno presentate le novità della prossima edizione di Macfrut con un’attenzione particolare alle nuove frontiere dell’orticoltura protetta e alle tecnologie in ambito orticolo e frutticolo di cui l’Italia è leader.

“Nel corso degli anni i road show nei paesi dell’Europa dell’Est, insieme ad UniCredit, hanno evidenziato grande interesse e buone opportunità di business – spiega Renzo Piraccini, presidente di Macfrut – In tutto l’Est Europa l’ortofrutta sta registrando un rinnovato sviluppo, con il passaggio da un sistema produttivo tradizionale, destinato al mercato locale, a un’ortofrutta rivolta al mercato globale.

“Vivaismo, nuove tecnologie pre e post raccolta e packaging – ha aggiunto Praccini – sono gli ambiti di un interesse che è cresciuto nel corso di questi anni. Ma questi Paesi sono anche importanti mercati di sbocco per la nostra ortofrutta, vista la presenza delle principali catene di supermercati europee”.

 

 

 

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato iscriviti alla newsletter gratuita.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here