Si chiude con un aumento delle presenze il Macfrut 2018

La svolta del 2015, con lo spostamento da Cesena a Rimini, sta dando i suoi frutti, soprattutto dal punto di vista dell'internazionalizzazione

Non solo gli spazi espositivi, anche le presenze sono aumentate nella 35esima edizione di Macfrut, la tre giorni di fiera a Rimini dedicata ai professionisti della filiera dell’ortofrutta, che sempre di più assume una connotazione internazionale.

Il bilancio è di 43mila visitatori, contro il record di 39mila dello scorso anno, “è una fiera non generalista – ha commentato Renzo Piraccini, presidente di Macfrut – ma di professionisti della filiera dell’ortofrutta”.

 

In aumento le presenze internazionali a Macfrut 2018

La svolta del 2015, con lo spostamento da Cesena a Rimini, sta dando i suoi frutti, soprattutto dal punto di vista dell’internazionalizzazione: il 25% delle presenze sono state oltre confine, con arrivi da tutto il mondo.

Particolarmente positivo il bilancio del Tropical Fruit Congress che ha raccolto il gotha mondiale delle filiere di mango e avocado, con la presenza di 300 operatori, l’80% dei quali esteri. Considerato il successo questa prima edizione è probabile che l’iniziativa avrà un seguito.

“Quest’anno si è toccata con mano la grande opportunità di avere una fiera nazionale, generatrice di business non solo nei tre giorni dell’evento ma per l’intero anno – ha continuato Renzo Piraccini, presidente di Macfrut -. Ringrazio tutti gli attori della filiera: il grande risultato di quest’anno è frutto di un gioco di squadra tra tutte le organizzazioni di settore”.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato iscriviti alla newsletter gratuita.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here