Melinda a Fruit Attraction tra nuove mele e sostenibilità ambientale

Nuova varietà di mele per Melinda che con accordi di club è pronta a portare in escusiva per l'Italia alcune nuove mele, a partire da Morgana

Allo stand di Fruit Attraction abbiamo intervistato Paolo Gerevini, direttore generale del Consorzio Melinda, con cui abbiamo fatto il punto della situazione sulle novità in arrivo nel mondo delle mele e sull’attenzione sempre più spiccata ai temi ambientali del consorzio.

Le nuove varietà di mele in arrivo per Melinda

Non sono tutte già disponibili nei pdv ma sono varietà su cui Melinda scommette per il futuro, stiamo parlando delle mele Morgana, Kissabel, la “tascabile” Isaac, Gradisca interessante per il gusto dolce per l’esportazione nei paesi asiatici e SweeTango, un progetto americano.

In particolare Morgana è stata presentata nei giorni di fiera a Madrid, è una mela che Melinda distribuisce in Italia in esclusiva, grazie a un accordo con altre tre aziende europee con una collaborazione tra Germania, Italia, Belgio e Olanda.

Definita “la mela più succosa di sempre”, Morgana è la mela club che dà il nome alla varietà Kizuri, con buccia colore rosso intenso, brillante e leggermente sfumata di giallo, con polpa croccante ma dagi aromi ben bilanciati ed è ricca di vitamina C.

Al lavoro sul packaging, meno plastica più comunicazione

La comunicazione del consorzio passa dalla riprogettazione del packaging, previsto per l’inizio del prossimo anno, con confezioni che utilizzeranno meno plastica e daranno maggiore spazio alla comunicazione con informazioni sulla filiera e sugli agricoltori aderenti al Consorzio che “metteranno la faccia” sulle confezioni.

A partire da metà ottobre, ha fatto la comparsa sulle reti televisive e sui social lo spot “di mela in mela” attraverso il quale si sottolineano il territorio d’origine e i suoi elementi naturali quali il sole, la pioggia e il vento che accarezza le mele, tutti elementi che concorrono a comunicare l’impegno nella sostenibilità ambientale di Melinda.

 

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato iscriviti alla newsletter gratuita.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here