Le mele italiane si aggiudicano i finanziamenti Ue per la promozione

Nella lista dei progetti di promozione approvati lo scorso 15 ottobre sono compresi quello di Assomela e quello del Consorzio From

Via libera a due nuovi progetti di promozione delle mele italiane: la Chafea, l’Agenzia dell’Ue che si occupa della valutazione dei programmi, ha infatti pubblicato la lista dei progetti approvati lo scorso 15 ottobre.

Il semaforo verde è scattato per il progetto presentato da Assomela con paesi target Italia e Spagna e per quello del Consorzio From, che raggruppa i principali consorzi italiani che esportano e che punta sui mercati emergenti come India, Hong Kong, Singapore, Malesia e Vietnam.

 

Un budget da 2,3 milioni di euro per 3 anni

Ai progetti aggiudicatari, con un budget complessivo per i 3 anni di circa 2,3 milioni di euro di cui 1,8 milioni finanziati dall’Ue, parteciperanno direttamente le maggiori realtà produttive italiane, i consorzi Vog, Vi.p, Melinda e La Trentina. I programmi prevedono una serie di attività che vanno dalla formazione degli addetti del settore, alla partecipazione ad eventi e fiere, a promozioni in punto vendita.Le azioni dovrebbero partire tra febbraio e marzo del prossimo anno.

I soci di Assomela e From hanno così voluto rimarcare la volontà di consolidare ulteriormente la propria presenza in Italia e in Spagna, con una proposta che prevede una stretta collaborazione con alcune catene della distribuzione, e la necessità di affrontare con slancio i promettenti mercati asiatici.

Soddisfatto Il presidente di Assomela, Ennio Magnani, che evidenzia la qualità delle proposte presentate alla Commissione Europea che mirano a sottolineare la qualità del prodotto italiano, la sostenibilità delle produzioni ed il dinamismo del settore verso i nuovi mercati.

Giulia Montanaro, responsabile relazioni internazionali e progetti europei di Assomela, è certa che le possibilità che vengono fornite al settore attraverso l’approvazione dei due progetti saranno sfruttate al meglio e con un approccio innovativo per diffondere i valori della mela italiana e dell’intero sistema produttivo dentro e fuori i confini dell’Europa.

 

 

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato iscriviti alla newsletter gratuita.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here