Aumentano i fondi Ue per la promozione dei prodotti agricoli

La Commissione europea ha aumentato i fondi Ue a 169 milioni di euro, di cui 8 milioni destinati a finanziare la promozione dei consumi di ortofrutta nell'Ue

La Commissione europea ha dato il via libera all’aumento a 169 milioni di euro del finanziamento per la promozione dei prodotti agricoli dell’Ue nel mondo. Nel 2018 saranno a disposizione 27 milioni in più di fondi Ue rispetto all’anno precedente.

Assieme all’aumento dei finanziamenti dal 12 gennaio scorso è scattato il verde per la presentazione di proposte per i programmi per la promozione dei prodotti agricoli europei in tutto il mondo e all’interno dell’Ue.

I programmi che potranno beneficiare dei fondi Ue possono riguardare un’ampia gamma di tematiche che vanno da campagne generali sull’alimentazione sana fino a specifici settori di mercato. In particolare 8 milioni di euro saranno destinati alle campagne di promozione del consumo di frutta e verdura nei Paesi Ue.

 

Hogan: “Con programmi di promozione Ue più visibilità nel mondo”

“Accolgo con favore i nuovi programmi di promozione – ha commentato Phil Hogan, commissario per l’Agricoltura e lo sviluppo rurale – che in passato hanno aumentato la nostra visibilità nel mondo. L’anno scorso, le candidature ai programmi di promozione agroalimentare erano quasi dieci volte superiori al bilancio disponibile. Invito quindi le organizzazioni ammissibili a candidarsi adesso”.

 

Due terzi dei fondi Ue per la promozione in Paesi Terzi

Due terzi dei finanziamenti disponibili sono destinati alla promozione dei prodotti alimentari dell’Ue in Paesi Terzi, in particolare quelli in cui esiste un notevole potenziale di crescita per le esportazioni agroalimentari dell’Ue, come Canada, Giappone, Cina, Messico e Colombia.

Per i programmi nei Paesi dell’Ue, occorrerà fornire più informazione ai consumatori sui vari regimi ed etichette di qualità dell’Ue, come le indicazioni geografiche e i prodotti biologici.

 

Domande entro il 12 aprile 2018

Le proposte devono essere presentate da organizzazioni di categoria, organizzazioni di produttori e organismi dell’agroalimentare che si occupano di attività di promozione entro il 12 aprile 2018.

I “programmi semplici” potranno essere proposti da una o più organizzazioni provenienti dallo stesso paese Ue; i programmi “multipli” possono essere presentati da almeno due organizzazioni nazionali provenienti da almeno due Stati membri o da una o più organizzazioni europee. Solitamente, le campagne finanziate si sviluppano nell’arco di tre anni.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato iscriviti alla newsletter gratuita.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here