Tanti eventi a Sana 2014

Chiusa l’edizione del 2013, che ha registrato un record di visitatori (+20% rispetto al 2012), dal 6 al 9 settembre riaprirà i battenti a Bologna (Italia) la prossima edizione di Sana, il 26° Salone internazionale del biologico e del naturale.

Torna Sana Shop. Visto l’altissimo indice di gradimento raggiunto l’anno scorso presso gli espositori e il pubblico dei visitatori, viene riproposto lo spazio allestito da BolognaFiere all’interno di Sana in cui solo gli espositori del salone potranno vendere i propri prodotti ai visitatori. (Per informazioni su questi spazi: sana@bolognafiere.it).

Sana Forum. Come per le passate edizioni, Sana 2014 sarà accompagnata da un ricco cartellone di seminari e convegni di approfondimento che offriranno ai visitatori e agli espositori l’opportunità di aggiornarsi sui temi che più stanno a cuore al consumatore orientato a seguire un’alimentazione sana e all’utilizzo di prodotti naturali per la cura del corpo e la pulizia della casa.

In questo ambito, una novità dell’edizione 2014 riguarda i corsi che Akesios Group (www.akesios.it)organizzerà all’interno del Salone in collaborazione con Sanis (Scuola di nutrizione e integrazione nello sport) e la società scientifica SINSeB (Società italiana nutrizione sport e benessere).

Target dei corsi di Sana sport sono medici, farmacisti, nutrizionisti, operatori della salute, singoli sportivi anche dilettanti. Relatori  saranno medici, medici sportivi, nutrizionisti. I temi trattati andranno dagli integratori  specifici per l’attività sportiva, sia amatoriale sia professionale, alle diete alimentari associate all’attività fisica. (Per ulteriori informazioni e/o l’iscrizione ai corsi: info@akesios.it).

Prevenzione, cibi funzionali, nutraceutica. Per il terzo anno consecutivo la fondazione Istituto di scienze della salute, presieduta dal professor Enrico Roda, noto gastroenterologo di fama internazionale, offrirà al pubblico convegni di alto profilo medico scientifico sulla prevenzione e sul mantenimento della salute. I congressi medici, indirizzati anche alla comunità scientifica, andranno a integrare  il mondo della salute con quello della produzione alimentare, con particolare attenzione alla produzione di alimenti che utilizzano l’impiego di elementi nutraceutici  e che rappresentano gli ingredienti-base della Dieta Mediterranea.

In relazione al vasto tema dell’ “Alimentazione e della salute nel terzo millennio”, esperti del settore parleranno di “Strategie di genomica e breeding per lo sviluppo di varietà adatte ai nuovistili alimentari e scenari colturali”,  “Miglioramento della qualità e valenza nutritiva di colture di base della dieta mediterranea”, “Selezione di nuove varietà di fruttiferi arricchite di fitonutrienti”, “Sottoprodotti della filiera agroalimentare per la fertilizzazione dei suoli e per il recupero di molecole funzionali: la chiusura del ciclo”.  Verrà approfondito anche il tema dell’ “Impatto sullo stato di nutrizione e salute di particolari alimenti e filiere”. Considerato il ruolo che riveste nelle abitudini alimentari dei popoli mediterranei, un altro protagonista degli incontri sarà “Il vino: i misteri della bevanda di Bacco. Una nuova narrazione dai geni alla buona tavola”.  Ma anche l’acqua sarà al centro di un incontro che si occuperà di questa preziosa e insostituibile risorsa a rischio, dell’importanza dell’idratazione nel bambino e nell’anziano e nella cura dell’obesità, nonché di acque minerali e termali, di bevande funzionali (energy e sport drink), di tè e caffè.

Nutraceutica protagonista anche del convegno dedicato a “I nutraceutici di successo per le malattie cardiovascolari, digestive e il cancro”, “Le possibilità di migliorare e fortificare la pasta e i prodotti da forno”, “Metodologie analitiche per valutare l’attività nutraceutica di matrici alimentari”.

Sana Academy.Il tradizionale appuntamento con i corsi gratuiti, organizzati da BolognaFiere e rivolti agli operatori professionali del settore, prevede quest’anno due tipologie di lezioni: in diretta streaming sul sito di Sana nei mesi che precedono e seguono la fiera, e frontali all’interno del Salone. Per le iscrizioni ai corsi in streaming (“webinar”) visitare la pagina http://www.sana.it/corsi-e-convegni/sana-academy-webinar-2014/2893.html

L’Osservatorio sui consumi alimentari bio. Nel 2012 il giro d’affari relativo al consumo dei prodotti biologici nell’Unione europea è stato pari a 21,8 miliardi di euro (fonte: BÖLW – Bund Ökologische Lebensmittelwirtschaft, 2014). In Italia il valore delle vendite di alimenti biologici ha superato i 2 miliardi di euro (+7% rispetto al 2011). In base a questi dati l’Italia rappresenta oggi il quarto mercato per valore dei consumi di alimenti bio all’interno dell’Ue.

In questo contesto, il focus dell’annuale ricerca dell’Osservatorio di Sana 2014, curato dall’istituto Nomisma su incarico di BolognaFiere, sarà sulla trasformazione del comportamento del consumatore italiano di prodotti biologici e sull’andamento del mercato bio, che anche per  quest’anno conferma di essere in buona salute e di non risentire della crisi economica in atto. I risultati dell’Osservatorio saranno presentati nel corso di un convegno sabato 6 settembre.

Focus sull’internazionalizzazione del biologico. Prosegue quest’anno il programma dedicato alla promozione in Corea del Sud avviato nel 2013 da ministero dello Sviluppo economico, Federbio, Federalimentare, con BolognaFiere nel ruolo di soggetto attuatore. Tra le varie attività in programma è previsto l’invito a Sana di una delegazione dei più importanti buyer sud coreani che all’interno della buyer lounge potranno partecipare agli incontri B2B con gli espositori.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato iscriviti alla newsletter gratuita.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here